IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Italiano > AFTERHOURS

AFTERHOURS Hai Paura del Buio?

AFTERHOURS

Se ci fosse un conta-cover, ovvero un aggeggio destinato a fornire una risultante delle tante band che in quasi vent’anni hanno rifatto a modo loro i brani di “Hai Paura del Buio?” i dati sarebbero, comunque, ben al di sopra delle migliori aspettative. E quindi – avrà pensato Manuel Agnelli – perché non fare pure io la cover dei miei brani? Detto e fatto. Ecco un discone storico rivestito da capo a piedi e pubblicato da Universal. E per celebrare l’evento a dovere, gli Afterhours si sono attorniati da una riga di ospiti che vanno dagli Afghan Whigs del fidato Greg Dulli ai Negramaro, passando per un Edoardo Bennato ispiratissimo che mette il suo carico su “1.9.9.6.” per arrivare a Il Teatro degli Orrori, i Bachi da Pietra, Piero Pelù, Mark Lanegan, Piers Faccini, i Ministri e tanti altri ancora.

Insomma, una celebrazione collettiva che non si sottrae però alla famosa domanda delle cento pistole: è un bel lavoro? E’ un disco collettivo, quindi l’essenza originale dell’album si è inevitabilmente persa. Se la versione datata del disco faceva perno sull’urgenza di esprimersi di Manuel Agnelli, in questa nuova versione l’assenza di quell’urgenza (scusate il bisticcio di parole) si nota parecchio. Nel complesso però è gradevole vedere (e sentire) come molti nomi noti hanno rimaneggiato le canzoni di un disco amatissimo. L’edizione speciale contiene, oltre al nuovo cd, anche la versione rimasterizzata dell’album originale.

Promosso ma con qualche inevitabile riserva.

Se ci fosse un conta-cover, ovvero un aggeggio destinato a fornire una risultante delle tante band che in quasi vent'anni hanno rifatto a modo loro i brani di "Hai Paura del Buio?" i dati sarebbero, comunque, ben al di sopra delle migliori aspettative. E quindi – avrà pensato Manuel Agnelli – perché non fare pure io la cover dei miei brani? Detto e fatto. e pubblicato da Universal. E per celebrare l’evento a dovere, gli Afterhours si sono attorniati da una riga di ospiti che vanno dagli Afghan Whigs del fidato…

Score

QUALITA' - 65%

65%

65

Tag