IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...

ALAVEDA Alaveda

Bella atmosfera, non c'è che dire. Il disco di Daniele Bucossi (Alaveda è il suo nome d'arte) fonde assieme canzone d'autore e un pizzico di elettronica. . Gli arrangiamenti sono quasi tutti carini e per essere un debutto c'è parecchia qualità in cabina di regia. Cosa non va? Sui ritornelli si poteva fare un lavoro migliore - manca all'appello un singolo capace di…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

ALAVEDA alaveda

Bella atmosfera, non c’è che dire. Il disco di Daniele Bucossi (Alaveda è il suo nome d’arte) fonde assieme canzone d’autore e un pizzico di elettronica. Il risultato è un esordio compatto, con una scaletta omogenea in cui pregi e difetti si danno battaglia ma senza particolare astio, perché questo non è un album con grossi scivoloni. La proposta di Alaveda è lievemente/piacevolmente malinconica. Gli arrangiamenti sono quasi tutti carini e per essere un debutto c’è parecchia qualità in cabina di regia. Cosa non va? Sui ritornelli si poteva fare un lavoro migliore – manca all’appello un singolo capace di trainare il disco oltre i territori della scena indipendente. Insomma, promosso, ma c’è potenziale per fare molto di più. Il brano da ascoltare? “Sulla tua schiena”.

Tag