IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Canzone d'autore > ANTONIO FIRMANI

ANTONIO FIRMANI La galleria del vento

«Questo disco parla della vita di coppia al bivio dei trent’anni, i meccanismi che la muovono e le dinamiche che invece la immobilizzano. Mi piaceva l’idea di non scrivere un album di finzione, bensì di qualcosa che, seppure in parte, conosco e ho vissuto. Il fuoco delle storie è sulla mia generazione, quella dei trentenni, vista attraverso gli occhi dei due protagonisti del disco: Mario e Alice». Bella voce, quella di Antonio Firmani. Ma con una bella voce ci fai poco se non hai anche delle buone canzoni. Fortunatamente per lui, Firmani con "La galleria del vento" dimostra di avere…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

ANTONIO FIRMANI la galleria del vento

«Questo disco parla della vita di coppia al bivio dei trent’anni, i meccanismi che la muovono e le dinamiche che invece la immobilizzano. Mi piaceva l’idea di non scrivere un album di finzione, bensì di qualcosa che, seppure in parte, conosco e ho vissuto. Il fuoco delle storie è sulla mia generazione, quella dei trentenni, vista attraverso gli occhi dei due protagonisti del disco: Mario e Alice».

Bella voce, quella di Antonio Firmani. Ma con una bella voce ci fai poco se non hai anche delle buone canzoni. Fortunatamente per lui, Firmani con “La galleria del vento” dimostra di avere dalla sua anche delle buone canzoni. L’album attraversa la vita di coppia di Mario e Alice, i due protagonisti del compact, ed ha un’atmosfera leggera, cantautorato semplice, senza grosse pretese ma efficace. La fruibilità pop dei brani è discreta, anche se le melodie non sono state sfruttate al massimo del potenziale.

Nel complesso “La galleria del vento” funziona. Per tre motivi: la struttura delle canzoni è solida, gli arrangiamenti intelligenti e i testi hanno qualità. C’è poesia, le parole arrivano all’ascoltatore senza filtri. Volessimo giocare coi rimandi, la title track sembra una cover di un brano qualunque di Samuele Bersani – magari “Giudizi Universali”? L’episodio migliore? “Gli ultraventenni”, un pezzo bellissimo.

Tag