IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Must-Have > ASSALTI FRONTALI

ASSALTI FRONTALI Hic Sunt Leones

Nel 2004, rotto il contratto con la BMG, gli Assalti Frontali sono tornati a essere indipendenti e a pubblicare il loro "Hic Sunt Leones". Un lavoro che nella discografia di Militant A è da sempre visto un po' come il brutto anatroccolo rispetto ai dischi precedenti. Per noi è invece il miglior compact mai sfornato dagli Assalti Frontali. A condizionare il nostro giudizio positivo, forse, il ricordo del tour che seguì l'uscita del disco, tour che riportò sul palco (dopo parecchia assenza) Lou X, una breve parentesi prima di tornare nel silenzio a fare a pugni coi suoi fantasmi. Se…

Score

0

assalti frontali hic sunt leones

Nel 2004, rotto il contratto con la BMG, gli Assalti Frontali sono tornati a essere indipendenti e a pubblicare il loro “Hic Sunt Leones“. Un lavoro che nella discografia di Militant A è da sempre visto un po’ come il brutto anatroccolo rispetto ai dischi precedenti. Per noi è invece il miglior compact mai sfornato dagli Assalti Frontali. A condizionare il nostro giudizio positivo, forse, il ricordo del tour che seguì l’uscita del disco, tour che riportò sul palco (dopo parecchia assenza) Lou X, una breve parentesi prima di tornare nel silenzio a fare a pugni coi suoi fantasmi.

Se le primissime cose di Militant A avevano il pregio di arrivare chiare e dirette perdendo però qualcosina dal punto di vista melodico, “Hic Sunt Leones” ha segnato una maturazione evidente nel modo di trattare il pop (da lì in avanti) per gli Assalti Frontali. L’album è infarcito di potenziali singoli e porta con sé una dirompente forza espressiva. Molti dei temi trattati 12 anni sono rimasti tristemente attuali, ma non perché il messaggio era vago e quindi adattabile a ogni epoca, ma perché Militant A nel 2004 ci vide lunghissimo. Purtroppo.

Tag