IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Alternative > BEATRICE ANTOLINI

BEATRICE ANTOLINI Beatitude

BEATRICE_ANTOLINI_beatitude

Beatitude” esce per La Tempesta International, divisione estera de La Tempesta Dischi dei Tre Allegri Ragazzi Morti. E segna il ritorno di Beatrice Antolini, che non sai mai dove voglia andare a parare con le sue incursioni al di qua e al di là dell’elettronica, ma c’è da dire che raramente i suoi lavori sono avari di stile. “Beatitude” non è l’eccezione che conferma la regola, è più semplicemente un EP con cinque canzoni che caracollano tra atmosfere teatrali, scure, tese e ritornelli appena abbozzati. A scanso di equivoci, ci teniamo a dire che l’album ci piace. Dal punto di vista musicale ci siamo, e anche la produzione è valida.

Il pop – inteso come concessione all’orecchiabilità – arriva soltanto nel finale con la bella “Anyma L”. Ed è proprio questo brano che contribuisce a scompigliare le carte dando all’EP un po’ di sana imprevedibilità.

"Beatitude" esce per La Tempesta International, divisione estera de La Tempesta Dischi dei Tre Allegri Ragazzi Morti. E segna il ritorno di Beatrice Antolini, che non sai mai dove voglia andare a parare con le sue incursioni al di qua e al di là dell'elettronica, ma c'è da dire che raramente i suoi lavori sono avari di stile. "Beatitude" non è l'eccezione che conferma la regola, . A scanso di equivoci, ci teniamo a dire che l'album ci piace. Dal punto di vista musicale ci siamo,…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

Tag