IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Folk > BLINDUR

BLINDUR Blindur

Blindur è il nome del duo composto da Massimo De Vita e Michelangelo Bencivenga ed è anche il titolo del loro primo disco, registrato dal vivo in presa diretta. I due ragazzi napoletani ci sanno fare: mescolano folk, rock e pop in maniera disinvolta, dimostrando di avere persino uno stile malgrado siano all'esordio. L'album ha delle melodie avvolgenti, arrangiamenti efficaci e la scelta di registrare tutto dal vivo si è rivelata, a conti fatti, azzeccatissima, visto che l'energia del duo arriva forte e chiara all'ascoltatore. A livello lirico, i testi (in italiano) parlano di problemi generazionali e c'è proprietà…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

blindur

Blindur è il nome del duo composto da Massimo De Vita e Michelangelo Bencivenga ed è anche il titolo del loro primo disco, registrato dal vivo in presa diretta. I due ragazzi napoletani ci sanno fare: mescolano folk, rock e pop in maniera disinvolta, dimostrando di avere persino uno stile malgrado siano all’esordio. L’album ha delle melodie avvolgenti, arrangiamenti efficaci e la scelta di registrare tutto dal vivo si è rivelata, a conti fatti, azzeccatissima, visto che l’energia del duo arriva forte e chiara all’ascoltatore. A livello lirico, i testi (in italiano) parlano di problemi generazionali e c’è proprietà di linguaggio mentre vengono snocciolati. Insomma, una piacevolissima sorpresa. I pezzi migliori? “Aftershock”, “Canzone per Alex”, “Solo Andata”, “Vanny”, ma soprattutto “Lunapark” con la presenza di Bruno Bavota. Complimenti, è il loro il primo album che finisce nella nostra Top2017.

Tag