IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Blues > LE CAPRE A SONAGLI

LE CAPRE A SONAGLI Cannibale

"Cannibale" dice che Le Capre a Sonagli hanno qualcosa da dire. Il disco è ispirato ed è stato prodotto magistralmente da Tommaso Colliva, che si è anche occupato del mixaggio. La radice del suono è rock, ma le declinazioni sono numerose: ci puoi trovare dentro il folk, un pizzico di world music, blues, sperimentazione e fra le pieghe della scaletta c'è persino del pop. Insomma, un delirio organizzato, con le canzoni che cercano registri stilistici mai banali, una voce animale e il cantato in italiano che forse è una limitazione, perché l'album con l'inglese avrebbe anche potuto costruirsi una vita fuori…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

capre sonagli cannibale

Cannibale” dice che Le Capre a Sonagli hanno qualcosa da dire. Il disco è ispirato ed è stato prodotto magistralmente da Tommaso Colliva, che si è anche occupato del mixaggio. La radice del suono è rock, ma le declinazioni sono numerose: ci puoi trovare dentro il folk, un pizzico di world music, blues, sperimentazione e fra le pieghe della scaletta c’è persino del pop. Insomma, un delirio organizzato, con le canzoni che cercano registri stilistici mai banali, una voce animale e il cantato in italiano che forse è una limitazione, perché l’album con l’inglese avrebbe anche potuto costruirsi una vita fuori dai confini del Bel Paese. Insomma, un disco dal suono cazzutissimo, così bello che andrebbe portato nelle scuole dell’obbligo.

Tag