IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Jazz > CHRYSTA BELL

CHRYSTA BELL We Dissolve

David Lynch stravede per lei. E per il suo nuovo lavoro, l'enigmatica Chrysta Bell ha goduto della partecipazione di John Parish alla produzione: la presenza dello storico collaboratore di PJ Harvey è discreta ma si sente. Altra cosa: nella nuova edizione di "Twin Peaks", la cantautrice americana avrà un suo spazio. Insomma, questi dettagli sono utili per inquadrare l'immaginario dentro il quale si muove "We Dissolve", che è un compact solido, senza grosse sbavature e con diverse canzoni che dimostrano di possedere personalità. La nostra preferita è "Over You", ma occhio anche a "Beautiful". Si tratta di un disco pop con…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

chrysta bell we dissolve

David Lynch stravede per lei. E per il suo nuovo lavoro, l’enigmatica Chrysta Bell ha goduto della partecipazione di John Parish alla produzione: la presenza dello storico collaboratore di PJ Harvey è discreta ma si sente. Altra cosa: nella nuova edizione di “Twin Peaks”, la cantautrice americana avrà un suo spazio. Insomma, questi dettagli sono utili per inquadrare l’immaginario dentro il quale si muove “We Dissolve“, che è un compact solido, senza grosse sbavature e con diverse canzoni che dimostrano di possedere personalità. La nostra preferita è “Over You”, ma occhio anche a “Beautiful”.

Si tratta di un disco pop con influenze soul, rock e jazz e che ospita anche Adrian Utley dei mai celebrati abbastanza Portishead. La voce di Chrysta Bell fa da collante, ma sarebbe sbagliato pensare a “We Dissolve” come il classico album della bellona di turno che prova a fare la cantante: Chrysta ci sa fare, le sue canzoni sono interessantissime, liquide, ammalianti sino al punto di ipnotizzare l’ascoltatore. Forse manca il singolone da alta classifica, ma la scaletta non risente di questa lacuna.

Tag