IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Canzone d'autore > CLAUDIO LOLLI

CLAUDIO LOLLI Il grande freddo

Dal punto di vista lirico, beh, c'è poco da dire: "Il grande freddo" è un disco di qualità. Dal punto di vista musicale, invece, l'album di Claudio Lolli, insignito proprio in questi giorni della Targa Tenco 2017 (categoria "Disco in assoluto") non ci ha fatto una grandissima impressione. I motivi? Ci è sembrato un lavoro molto e troppo "old school", finanche vecchio, di sicuro rappresentativo di una canzone d'autore che oggi è stata superata. Gli altri artisti in lizza con Lolli per la conquista della Targa, nella sua categoria, erano Baustelle, Paolo Benvegnù, Brunori Sas, Edda e Le luci della…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

claudio lolli grande freddo

Dal punto di vista lirico, beh, c’è poco da dire: “Il grande freddo” è un disco di qualità. Dal punto di vista musicale, invece, l’album di Claudio Lolli, insignito proprio in questi giorni della Targa Tenco 2017 (categoria “Disco in assoluto”) non ci ha fatto una grandissima impressione. I motivi? Ci è sembrato un lavoro molto e troppo “old school”, finanche vecchio, di sicuro rappresentativo di una canzone d’autore che oggi è stata superata.

Gli altri artisti in lizza con Lolli per la conquista della Targa, nella sua categoria, erano Baustelle, Paolo Benvegnù, Brunori Sas, Edda e Le luci della centrale elettrica. Tutti autori dal tratto moderno, contemporaneo e con lavori che – a nostro dire – avevano qualcosa in più.

Intendiamoci, “Il grande freddo” non è un compact modesto o mediocre, c’è un’eccellente proprietà di linguaggio alla base, però crediamo non sia uno di quei dischi destinati a restare, perché privo di una parte sonora efficace, ben strutturata. Insomma, parafrasando un popolare detto, tanta carne e poco pesce (o viceversa), comunque un piatto non saziante.

Tag