IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...

COEZ Niente che non va

COEZ_niente_che_non_va

«Ho scritto canzoni che non sono più ego riferite come ho fatto nei lavori precedenti – spiega Coez – questa volta mi sono concentrato più su chi mi ascolta».

In attesa di capire se Coez fa ancora rap oppure pop o canzone d’autore (ma è davvero importante capirlo?), ecco questo “Niente che non va“: 11 brani per 36 minuti di musica, un panorama sonoro vario e frizzante, dove l’orecchiabilità ha un suo spazio bello grande e tutti gli arrangiamenti strizzano l’occhio al pop. Eh sì, il pop. Facile dunque pensare – facendo 1+1 – a un lavoro becero. E invece, sorpresa, il compact di Coez ha un certo valore, soprattutto dal punto di vista lirico. Perché se è vero che tutta la scaletta si porta dietro (musicalmente) una certa voglia di leggerezza, i testi rendono merito al talento dell’autore, che racconta storie semplici e credibili, pagine di un diario immaginario (o reale?) che Coez decide di condividere col suo pubblico. Il pezzo migliore? La title track. Ma occhio anche a “La rabbia dei secondi”.

«Ho scritto canzoni che non sono più ego riferite come ho fatto nei lavori precedenti – spiega Coez – questa volta mi sono concentrato più su chi mi ascolta». In attesa di capire se Coez fa ancora rap oppure pop o canzone d'autore (ma è davvero importante capirlo?), ecco questo "Niente che non va": 11 brani per 36 minuti di musica, un panorama sonoro vario e frizzante, dove l'orecchiabilità ha un suo spazio bello grande e tutti gli arrangiamenti strizzano l'occhio al pop. Eh sì, il pop. Facile dunque pensare - facendo 1+1 - a un lavoro becero. E invece, sorpresa,…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

Tag