IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Must-Have > DAN BLACK

DAN BLACK Un

Percorso stranissimo, quello di “Un”: registrato nel 2008, uscito in Inghilterra nel 2009, poi negli States nel 2010 e infine arrivato in Italia nel 2011. Messi da parte i Planet Funk e i The Servant, Dan Black all'epoca si è qui esposto in prima persona, senza filtri o coperture. Il risultato? Davvero molto buono. Il disco è un concentrato di elettro-pop-rock dalla presa rapidissima, complice la presenza di diversi potenziali singoli, fra cui “U + Me =”, “Pump My Pumps” e soprattutto “Let Go”, un pezzo che esalta le capacità vocali dell'artista londinese. Come un elastico, "Un" si muove pescando…

Score

0

dan black un

Percorso stranissimo, quello di “Un”: registrato nel 2008, uscito in Inghilterra nel 2009, poi negli States nel 2010 e infine arrivato in Italia nel 2011. Messi da parte i Planet Funk e i The Servant, Dan Black all’epoca si è qui esposto in prima persona, senza filtri o coperture. Il risultato? Davvero molto buono. Il disco è un concentrato di elettro-pop-rock dalla presa rapidissima, complice la presenza di diversi potenziali singoli, fra cui “U + Me =”, “Pump My Pumps” e soprattutto “Let Go”, un pezzo che esalta le capacità vocali dell’artista londinese. Come un elastico, “Un” si muove pescando dal “Plastic Sound” degli Anni Ottanta e dall’Era Moderna con attenzione a non sbracare. In conclusione: un disco da recuperare, non merita di prendere polvere.

Tag