IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Italiano > DEVOCKA

DEVOCKA Meccanismi e Desideri Semplici

Meccanismi e Desideri Semplici" è un disco che rende omaggio al post-punk Anni Ottanta e Novanta, un mix di fascinazioni che fino a non molto tempo fa ha permesso a Il Teatro degli Orrori di guadagnare spazio e attenzione. E prima ancora ha portato fortuna ai Massimo Volume e a Federico Fiumani. . Il loro, infatti, è un disco abbastanza ordinario, all'interno…

Score

QUALITA' - 51%

51%

51

devocka meccanismi desideri sempliciMeccanismi e Desideri Semplici” è un disco che rende omaggio al post-punk Anni Ottanta e Novanta, un mix di fascinazioni che fino a non molto tempo fa ha permesso a Il Teatro degli Orrori di guadagnare spazio e attenzione. E prima ancora ha portato fortuna ai Massimo Volume e a Federico Fiumani.

Qui i Devocka danno vita a un disco pieno di buone intenzioni (tematiche non banali, suono corposo) ma che a conti fatti non riesce né ad intrattenere né ad aggiungere qualcosa di nuovo o di cui si sentiva la mancanza. Il loro, infatti, è un disco abbastanza ordinario, all’interno del quale voce e suoni si impastano rendendo ostico l’ascolto e faticosissimo il riascolto.

In scaletta 11 pezzi per poco più di mezz’ora di musica. L’album non ha singoli particolarmente forti e la prima metà del disco svela senza alcun dubbio quello che troverete nella seconda. Questo per dire che “Meccanismi e Desideri Semplici” non porta in dote colpi di scena. Insomma, la sufficienza resta distantissima.

loading…

Tag