IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Ambient > DROPP

DROPP Patterns

Elettronica da Torino. Che poi è come dire, elettronica dalla Capitale, visto che negli ultimi decenni il capoluogo piemontese ha spesso indicato la strada giusta a proposito di suoni digitali e robe simili. I Dropp con "Patterns" dimostrano di essere sì cresciuti nel posto giusto, ma dimostrano anche di avere le idee chiare in fatto di elettronica, costruendo un album che ha una personalità precisa, un bell'incedere e diverse linee melodiche degne di menzione. In scaletta 8 brani per 30 minuti di musica. Molte tracce hanno un taglio scuro e flirtano con la scena mitteleuropea e con fascinazioni così varie…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

DROPP patterns

Elettronica da Torino. Che poi è come dire, elettronica dalla Capitale, visto che negli ultimi decenni il capoluogo piemontese ha spesso indicato la strada giusta a proposito di suoni digitali e robe simili. I Dropp con “Patterns” dimostrano di essere sì cresciuti nel posto giusto, ma dimostrano anche di avere le idee chiare in fatto di elettronica, costruendo un album che ha una personalità precisa, un bell’incedere e diverse linee melodiche degne di menzione.

In scaletta 8 brani per 30 minuti di musica. Molte tracce hanno un taglio scuro e flirtano con la scena mitteleuropea e con fascinazioni così varie e diverse i cui estremi sono l’ambient e la house. “Patterns” supera il traguardo della sufficienza senza fare troppa fatica: la produzione è eccellente, analogo discorso per il mixaggio, e “White Squares” è un potenziale singolo da sfruttare senza esitazione. Insomma, un lavoro che piace.

Tag