IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Electro > DUE MINUTI D’ODIO

DUE MINUTI D’ODIO Rovinati

DUE_MINUTI_D'ODIO_rovinati

Beh, un gruppo che si chiama Due Minuti d’Odio non poteva che scegliere come primo singolo (per l’esordio assoluto) un brano dal titolo “Le Ore”. Un po’ il cerchio che si chiude. Battute a parte, la scelta è stata azzeccata, perché è davvero il pezzo migliore di questo compact che mescola rock, pop ed elettronica con piglio sicuro. Il risultato? Rovinati” è un buon disco, che ha una presa forte già al primo ascolto, anche se il meglio inizia a darlo dal terzo ascolto in poi. Pur durando il giusto (39 minuti) le 11 canzoni in scaletta non sono tutte di buonissima fattura e in certi momenti si ha quasi la sensazione che alcuni episodi stiano lì più per allungare il brodo che per altro – ciò soprattutto nella seconda parte del cd.

La band napoletana ha comunque talento, e per essere un esordio, “Rovinati” arriva a mettere in mostra un campionario interessante, soprattutto dal punto di vista lirico (i testi di Cristiano Vicedomini hanno indubbiamente personalità), mentre sotto l’aspetto sonoro c’è ancora da personalizzare la proposta. Oltre a “Le Ore”, ci preme segnalarvi altri due brani che meritano un ascolto attento: “Un Laureato” e “Ogni Lunedì”. In conclusione: promossi, ma il potenziale autorizza a credere che possano fare molto di più.

Beh, un gruppo che si chiama Due Minuti d'Odio non poteva che scegliere come primo singolo (per l'esordio assoluto) un brano dal titolo "Le Ore". Un po' il cerchio che si chiude. Battute a parte, la scelta è stata azzeccata, perché è davvero il pezzo migliore di questo compact che mescola rock, pop ed elettronica con piglio sicuro. Il risultato? "Rovinati" è un buon disco, che ha una presa forte già al primo ascolto, anche se il meglio inizia a darlo dal terzo ascolto in poi. Pur durando il giusto (39 minuti) le 11 canzoni in scaletta non sono tutte…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

Tag