IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Blues > EMMANUELLE SIGAL

EMMANUELLE SIGAL Songs from the underground

EMMANUELLE_SIGAL_songs_from_the_undergound

Emmanuelle Sigal è nata in Israele, da genitori francesi. Ha vissuto in Israele per 13 anni, dopodiché è tornata a vivere a Parigi con la madre. Dalla capitale francese, Emmanuelle si è poi spostata a Bolzano e poi a Berlino e Venezia per approdare a Bologna dove vive attualmente.

Songs from the underground“, il suo album di debutto, è stato arrangiato e suonato da Sacri Cuori con Marco Bovi, e prodotto da Francesco Giampaoli e Antonio Gramentieri. E’ un lavoro elegante, che mescola jazz, folk con un pizzico di blues. Emmanuelle Sigal canta benissimo, ma quasi tutti i suoi brani lasciano un leggero senso di insoddisfazione, come una promessa non mantenuta. C’è indiscutibilmente del buono in questo album, ma la sensazione è che il potenziale delle canzoni non sia stato sfruttato sino in fondo, soprattutto dal punto di vista melodico. Insomma, molta eleganza e poco arrosto. Le canzoni migliori? Le iniziali “Blues Train” e “Happiness”.

Emmanuelle Sigal è nata in Israele, da genitori francesi. Ha vissuto in Israele per 13 anni, dopodiché è tornata a vivere a Parigi con la madre. Dalla capitale francese, Emmanuelle si è poi spostata a Bolzano e poi a Berlino e Venezia per approdare a Bologna dove vive attualmente. "Songs from the underground", il suo album di debutto, è stato arrangiato e suonato da Sacri Cuori con Marco Bovi, e prodotto da Francesco Giampaoli e Antonio Gramentieri. E' un lavoro elegante, che mescola jazz, folk con un pizzico di blues. Emmanuelle Sigal canta benissimo, ma quasi tutti i suoi brani lasciano un…

Score

QUALITA' - 59%

59%

59

Tag