IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Folk > ERIN K

ERIN K Little Torch

Folk che vira verso il pop. "Little Torch" è un disco che non ha grosse pretese e che coccola l'ascoltatore con atmosfere leggere. La scaletta è estremamente fluida, non ci sono grossi scivoloni in questo esordio dell'artista texana e si arriva alla fine dell'ascolto sazi e convinti di non aver buttato via una mezz'oretta abbondante. . Forse mancano gli azzardi, le variazioni attorno al tema centrale, ma per essere un debutto c'è del materiale interessante. I pezzi migliori? "No control", "Pay to…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

erin k little torch

Folk che vira verso il pop. “Little Torch” è un disco che non ha grosse pretese e che coccola l’ascoltatore con atmosfere leggere. La scaletta è estremamente fluida, non ci sono grossi scivoloni in questo esordio dell’artista texana e si arriva alla fine dell’ascolto sazi e convinti di non aver buttato via una mezz’oretta abbondante. Erin K è brava, diverse sue canzoni (non tutte) hanno rapida presa sull’ascoltatore e gli arrangiamenti sono intelligenti ed essenziali. Forse mancano gli azzardi, le variazioni attorno al tema centrale, ma per essere un debutto c’è del materiale interessante. I pezzi migliori? “No control”, “Pay to play” e “Assholio”.

Tag