IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Alternative > FLORENCE AND THE MACHINE

FLORENCE AND THE MACHINE How Big How Blue How Beautiful

FLORENCE-AND-THE-MACHINE-How-Big-how-blue-how-beautiful

Florence Welch canta sempre magnificamente. Florence Welch interpreta sempre magnificamente. Florence Welch è sempre bravissima dal punto di vista tecnico, non sbaglia una nota neppure sotto tortura. Quindi cristallizziamo per un attimo il giudizio su quello che è l’artista londinese e spostiamoci sul suo nuovo lavoro. “How Big How Blue How Beautiful” è un disco mediocre, un dischetto anonimo, prodotto da Dio, ma anonimo, senza sangue, senza quell’epicità che nei lavori precedenti aveva dato la cifra stilistica dei Florence And The Machine. Qui è tutto più patinato ma anche più annacquato. L’ispirazione (forse) c’è ma non si vede. Si vede invece benissimo un evidente passo indietro rispetto ai primi lavori. Insomma, un album deludente. Il brano migliore? Senza dubbio “Long & Lost”.

Florence Welch canta sempre magnificamente. Florence Welch interpreta sempre magnificamente. Florence Welch è sempre bravissima dal punto di vista tecnico, non sbaglia una nota neppure sotto tortura. Quindi cristallizziamo per un attimo il giudizio su quello che è l'artista londinese e spostiamoci sul suo nuovo lavoro. "How Big How Blue How Beautiful" è un disco mediocre, un dischetto anonimo, prodotto da Dio, ma anonimo, senza sangue, senza quell'epicità che nei lavori precedenti aveva dato la cifra stilistica dei Florence And The Machine. Qui è tutto più patinato ma anche più annacquato. L'ispirazione (forse) c'è ma non si vede. Si vede invece benissimo un…

Score

QUALITA' - 51%

51%

51

Tag