IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Canzone d'autore > GIANMARIA SIMON

GIANMARIA SIMON L'ennesimo Malecon

GIANMARIA_SIMON_lennesimo_malecon

Al primo ascolto ci avevano convinto solo il bel rifacimento di “Marizibill” di Léo Ferré e qualche spicciolo di canzone qua e là. Ma dal secondo ascolto “L’ennesimo Malecon” (Vrec) ha preso quota. Siamo nel campo della canzone d’autore, con lo spezzino Gianmaria Simon (che da lontano assomiglia fisicamente a quel mascalzone di Tonino Carotone). Una canzone d’autore vicino a Capossela e a tanti altri Maestri del genere, insomma, nulla di particolarmente originale. Ma se cercate un disco godibile, con brani carini e interpretati bene, allora questo è un compact da tenere lì, a portata di mano, perché ha la faccia tosta per incontrare i favori di un pubblico trasversale. E soprattutto non gli frega nulla di apparire derivativo.

Le canzoni di Simon sono rigorosamente notturne e arrivano da un mondo fumoso, fatto di personaggi improbabili.

Il pezzo migliore? Senza dubbio “Lo Mismo de Ti”. Strano non l’abbiano scelto come primo singolo.

Al primo ascolto ci avevano convinto solo il bel rifacimento di "Marizibill" di Léo Ferré e qualche spicciolo di canzone qua e là. Ma dal secondo ascolto "L'ennesimo Malecon" (Vrec) ha preso quota. (che da lontano assomiglia fisicamente a quel mascalzone di Tonino Carotone). Una canzone d'autore vicino a Capossela e a tanti altri Maestri del genere, insomma, nulla di particolarmente originale. Ma , a portata di mano, perché ha la…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

Tag