IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Five Songs > Altri Suoni > GIORGIO CANALI

GIORGIO CANALI

GIORGIO CANALI

Giorgio Canali

Giorgio Canali ha iniziato la carriera musicale verso la fine degli Anni Settanta come voce di varie band punk locali della scena romagnola. L’approccio al lato più tecnico della musica lo ha portato a collaborare come tecnico del suono con la PFM e con i Litfiba. Successivamente ha partecipato ai CCCP. Nel 1992 ha fondato il Consorzio Suonatori Indipendenti insieme ad altri ex membri dei CCCP. Dal 2001, parallelamente all’esperienza solista, è stato inoltre ancora a fianco di Giovanni Lindo Ferretti nei PGR, ancora in veste di chitarrista. In carriera ha collaborato con molti gruppi italiani e stranieri quali Marlene Kuntz, Noir Désir, Timoria, Tre Allegri Ragazzi Morti, Ulan Bator, e molti altri. Sulla sua cinquina: «“Street Hassle” di Lou Reed perché là dentro ci trovi la matrice del mio strimpellare la chitarra. “Jinx” è mille anime sonore e mentali, un capolavoro di struggimento. Bo Diddley e il suo brano perché sono l’essenza del rock’n’roll ideale, puro e semplice e non da balera ma da ballare. “Like A Rolling Stone” di Bob Dylan? Non c’è bisogno di dire il perché. La canzone degli Afterhours? Che invidia. Vorrei averla scritta io. Non è finita su “Perle per porci” solo perché era impossibile farla diversa da quella, cioè perfetta. Quando l’ho sentita la prima volta l’ho tenuta sullo stereo in ciclo per 24 ore». Di seguito le sue 5 canzoni consigliate…

Lou Reed – Street Hassle

Tuxedomoon – Jinx

Bo Diddley – Hey! Bo Diddley

Bob Dylan – Like A Rolling Stone

Afterhours – Quello Che Non C’è

Tag