IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Canzone d'autore > GIORGIO CICCARELLI

GIORGIO CICCARELLI Bandiere

Ciccarelli resta tutt'oggi un chitarrista favoloso, però è sempre un piacere vedere che un artista, anche dopo anni di palchi e dischi, sa evolversi. Il Giorgio Ciccarelli del 2018 si avvicina con passo deciso verso i territori del cantautorato. . Non è soltanto un lavoro rock, ha contenuto poetico. E' un buon album? Sì, perché è solido,…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

giorgio ciccarelli bandiere

Ciccarelli resta tutt’oggi un chitarrista favoloso, però è sempre un piacere vedere che un artista, anche dopo anni di palchi e dischi, sa evolversi. Il Giorgio Ciccarelli del 2018 si avvicina con passo deciso verso i territori del cantautorato. Lo fa a modo suo, cioè non rinnegando una briciola delle sue radici rock, e giocando con gli arrangiamenti per mischiare le carte del suo suono, però al netto di ogni sfumatura e dettaglio, “Bandiere” è un disco con una fortissima matrice cantautorale. Non è soltanto un lavoro rock, ha contenuto poetico.

E’ un buon album? Sì, perché è solido, si muove lungo una direzione e non incespica. Sui ritornelli avremmo forzato la mano per dare ulteriore respiro a un disco che a livello produttivo si prede un notevole numero di rischi, però va anche detto che pezzi come “Dentro la testa” e “Voltarsi indietro” sanno dare all’ascoltatore meno esigente (diciamo così) il giusto boccone pop da mettere nella playlist del cellulare.

In conclusione: nessuna incertezza e tanta personalità.

Tag