IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Autoproduzione > GRAMMO DI SOMA

GRAMMO DI SOMA La settimana nichilistica

Peccato non potervi far vedere l'artwork e il booklet del nuovo lavoro di Grammo di Soma, perché meritano parecchio: roba fatta a mano con originalità. Poi naturalmente ci sono le canzoni: questa volta l'artista napoletano ne ha sfornate 6 per 14 minuti di musica. Siamo sempre nel campo della sperimentazione, con suoni più definiti rispetto al passato e una migliore messa a fuoco delle intenzioni.. Alla fine viene fuori…

Score

QUALITA' - 61%

61%

61

grammo di soma la settimana nichilista

Peccato non potervi far vedere l’artwork e il booklet del nuovo lavoro di Grammo di Soma, perché meritano parecchio: roba fatta a mano con originalità. Poi naturalmente ci sono le canzoni: questa volta l’artista napoletano ne ha sfornate 6 per 14 minuti di musica. Siamo sempre nel campo della sperimentazione, con suoni più definiti rispetto al passato e una migliore messa a fuoco delle intenzioni. L’arte sonora di Antoine Iannone è distante anni luce dal classico concetto di pop o da una forma (qualunque) di orecchiabilità, è musica arcaica fatta da mani moderne, un gioco di incastri. Alla fine viene fuori un panorama di non facile comprensione (i testi sono sempre un calembour personalissimo), ma il Nostro continua a battere il ferro caldo e nel panorama indipendente è una gradevole voce fuori dal coro. Gli stiamo dando un contentino? Assolutamente no: l’album precedente era di difficile ascolto, qui c’è invece un disordine più organizzato. E non è poco.

Tag