IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Hip Hop > IL TURCO

IL TURCO Rap’autore

C'è talmente tanto hip hop sul mercato che abbiamo deciso di recensire - sino a contrordine - soltanto ciò che ci piace, che ci sembra originale. Ecco perché vale la pena parlare di "Rap’autore". L'album de Il Turco ha una bella atmosfera e soprattutto contenuti: il rapper romano non rivela grosse verità nelle sue liriche, ma ciò che conta è la credibilità che ci mette nel raccontare le sue storie di borgata. I 10 pezzi in scaletta hanno basi che guardano alla vecchia scuola e sono spesso un tappeto sonoro perfetto. Le strofe de Il Turco sono prive di…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

il turco rapautore

C’è talmente tanto hip hop sul mercato che abbiamo deciso di recensire – sino a contrordine – soltanto ciò che ci piace, che ci sembra originale. Ecco perché vale la pena parlare di “Rap’autore“. L’album de Il Turco ha una bella atmosfera e soprattutto contenuti: il rapper romano non rivela grosse verità nelle sue liriche, ma ciò che conta è la credibilità che ci mette nel raccontare le sue storie di borgata. I 10 pezzi in scaletta hanno basi che guardano alla vecchia scuola e sono spesso un tappeto sonoro perfetto. Le strofe de Il Turco sono prive di filtri, gli incastri sono preziosi, il messaggio arriva forte e chiaro e i feat portano valore aggiunto, come nel caso di Er Costa in “Troppo Bravi”, Egreen nella title track, Danno in “Sporco” ed EasyOne in “Draghi”, il brano con il ritornello migliore, il nostro preferito. Insomma, un album fuori dalle mode del momento, ma neppure una pugnetta dedicata a un passato ormai andato. E’ rap moderno, attuale, credibile, che sa dare il giusto tributo a una scuola di pensiero che andrebbe rivalutata. Consigliatissimo.

Tag