IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Canzone d'autore > MARGHERITA ZANIN

MARGHERITA ZANIN Zanin

Qualcosa funziona, qualcosa funziona molto meno. L'esordio di Margherita Zanin è tutto nelle prime tre canzoni del suo album: una canzone in italiano (interessante), la cover di "Generale" del grande Francesco De Gregori e un pezzo in inglese, al quale ne seguiranno altri 5. Insomma, . Uno stile? Sì, ma "identità" è la parola giusta, perché lo stile è più facile da raggiungere quando hai un'idea di suono a coprirti le spalle. Altra cosa: la Zanin quando canta in italiano ha una marcia…

Score

QUALITA' - 50%

50%

50

MARGHERITA ZANIN

Qualcosa funziona, qualcosa funziona molto meno. L’esordio di Margherita Zanin è tutto nelle prime tre canzoni del suo album: una canzone in italiano (interessante), la cover di “Generale” del grande Francesco De Gregori e un pezzo in inglese, al quale ne seguiranno altri 5. Insomma, la giovane cantautrice ligure è ancora alla ricerca di una identità precisa, qualcosa che caratterizzi la sua proposta. Uno stile? Sì, ma “identità” è la parola giusta, perché lo stile è più facile da raggiungere quando hai un’idea di suono a coprirti le spalle. Altra cosa: la Zanin quando canta in italiano ha una marcia in più, l’inglese la fa sembrare una delle tante.

Zanin” è un disco di rock cantautorale, con degli arrangiamenti che dicono poco e che spesso esaltano soltanto in parte la voce (espressiva) di Margherita. Le linee melodiche convincono a fasi alterne e la sensazione ricorrente è che a ogni canzone manchi sempre qualcosa, il classico 30 che non fa 31. Bocciata? Rimandata. In attesa che si chiarisca le idee…

Tag