IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Canzone d'autore > MARTINELLI

MARTINELLI Sottoponziopilato

Dunque, mettiamola così: Andrea Martinelli è un cantautore isterico. Troppo facile accostarlo a Jannacci e Gaber (anche se da quelle fonti si è senza dubbio abbeverato), nella sua poetica c'è però tanto altro. . Prodotto da LeLe Battista, il disco è visionario…

Score

QUALITA' - 62%

62%

62

martinelli sottoponziopilato

Dunque, mettiamola così: Andrea Martinelli è un cantautore isterico. Troppo facile accostarlo a Jannacci e Gaber (anche se da quelle fonti si è senza dubbio abbeverato), nella sua poetica c’è però tanto altro. C’è la volontà di prendere le parole e di incastrarle in racconti non sempre lineari. Non è facilissimo stare dietro a “Sottoponziopilato“, però se si spegne il cervello e si prova a non cercare al suo interno (del cd, non del cervello) una chiave di lettura, allora tutto diventa più semplice, e l’ascolto si fa come per magia gradevolissimo.

Prodotto da LeLe Battista, il disco è visionario nei testi e facilmente classificabile dal punto di vista sonoro. “Cartoni Animati” è il pezzo più commerciale, ma tutta la scaletta ha senso se intesa come un unico e lunghissimo brano, un delirio di parole e racconti dai quali si esce senza fiato. Martinelli interpreta il tutto con intensità e alla fine neppure ti domandi cosa stia cantando di preciso. Come in una partita di tennis: l’avversario ti piglia a pallate. Game, set, match.

Tag