IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Italiano > MASAI

MASAI Le quarte volte

“Le quarte volte” è il primo album dei Masai ed è stato registrato ai Greenfog studio dal sempre bravo Mattia Cominotto. Raro che l'ex chitarrista dei Maganoidi fallisca il lavoro su un compact - tranquilli, questa non è l'eccezione che conferma la regola, ma è la regola, perché il disco è fatto bene dal punto di vista tecnico. . Perché "Le quarte volte" è un album di viscerale rock con delle chitarre molto espressive, ma stringi stringi non ha un'anima, i testi rimandano all'immaginario de Il Teatro degli Orrori ma siamo distanti dall'efficacia di Capovilla. E'…

Score

QUALITA' - 54%

54%

54

MASAI le_quarte_volte

Le quarte volte” è il primo album dei Masai ed è stato registrato ai Greenfog studio dal sempre bravo Mattia Cominotto. Raro che l’ex chitarrista dei Maganoidi fallisca il lavoro su un compact – tranquilli, questa non è l’eccezione che conferma la regola, ma è la regola, perché il disco è fatto bene dal punto di vista tecnico. Quello che gli manca, purtroppo, è un’identità. Perché “Le quarte volte” è un album di viscerale rock con delle chitarre molto espressive, ma stringi stringi non ha un’anima, i testi rimandano all’immaginario de Il Teatro degli Orrori ma siamo distanti dall’efficacia di Capovilla. E’ il classico compact che ascolti una, due, tre volte, e poi passi ad altro lasciando che il supporto inizi a prendere la polvere. Insomma, un lavoro a metà.

Tag