IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Italiano > MONDO NAIF

MONDO NAIF Turbolento

MONDO_NAIF_turbolento

Turbolento” è il secondo album dei Mondo Naif. Subito una cosa curiosa: lo puoi mettere a basso volume, ma questo è un disco che fa e farà sempre rumore. Perché il suono è potente, un concentrato rock che non lascia scampo all’ascoltatore. In questo senso, davvero apprezzabile il lavoro fatto in cabina di regia da Tommaso Mantelli (Captain Mantell) nel mixaggio dei suoni. Essendo un disco… bervista, non poteva mancare il tocco di quel genio di Nicola Manzan (Bologna Violenta) che nell’ultima traccia – “Belfagor” – arricchisce deliziosamente il panorama sonoro.

Detto che l’album ha un suo stile, forse ha come limite maggiore il non mostrarsi generoso verso quella fetta di pubblico fuori dai confini delle nicchie. Insomma, è un compact destinato a un pubblico già allenato a certe sonorità. Per carità, per il trio nato nel 2008 può essere un medaglia da mettere sul petto il ricercare l’interesse di un pubblico “colto” (tra virgolette, ovvio), ma crediamo che il progetto abbia il potenziale per arrivare anche a platee più ampie. Allo stesso modo crediamo che “Turbolento” sia un disco di passaggio, più che il prodotto di una maturazione già avvenuta.

"Turbolento" è il secondo album dei Mondo Naif. Subito una cosa curiosa: lo puoi mettere a basso volume, ma questo è un disco che fa e farà sempre rumore. Perché il suono è potente, un concentrato rock che non lascia scampo all'ascoltatore. . Essendo un disco... bervista, non poteva mancare il tocco di quel genio di Nicola Manzan (Bologna Violenta) che nell'ultima traccia - "Belfagor" - arricchisce deliziosamente il panorama sonoro. Detto che l'album ha un suo stile, forse ha come limite maggiore il non…

Score

QUALITA' - 61%

61%

61

Tag