IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Hip Hop > MONTENERO

MONTENERO Manovalanza

MONTENERO

Montenero sforna il suo primo album ufficiale, “Manovalanza”, edito dall’etichetta Red Carpet Music.

Classe 1982, già membro della Dogo Gang, il rapper milanese si dà parecchio da fare in quest’occasione e alla fine il risultato è un disco extralarge con diverse partecipazioni, tra cui Gué Pequeno e Luchè, che per inciso non forniscono un grosso aiuto. Nel complesso il lavoro non supera la sufficienza: sono pochi i pezzi che restano e invece tanti quelli che annaspano fra rime non memorabili e basi che sono l’emblema del “già sentito”

Al disco manca un’identità precisa e non tutti gli ospiti aggiungono qualcosa: molti sembrano firmare il foglio delle presenze e nulla più. Ci sentiamo di salvare soltanto Vincenzo da Via Anfossi, che in “Tutto Questo” fa il suo in maniera egregia.

Montenero sforna il suo primo album ufficiale, “Manovalanza”, edito dall'etichetta Red Carpet Music. Classe 1982, già membro della Dogo Gang, il rapper milanese si dà parecchio da fare in quest'occasione e alla fine il risultato è un disco extralarge con diverse partecipazioni, tra cui Gué Pequeno e Luchè, che per inciso non forniscono un grosso aiuto. .  Al disco manca un'identità precisa e non tutti gli ospiti aggiungono qualcosa: molti sembrano firmare il foglio…

Score

QUALITA' - 54%

54%

54

Tag