IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Alternative > NU BOHEMIEN

NU BOHEMIEN La nostra piccola guerra quotidiana

Che disco curioso, questo dei Nu Bohemien: molto fresco, spontaneo, persino stonato nel modo di porsi all'ascoltatore. . "La nostra piccola guerra quotidiana" è un album che parla di provincia, di quotidianità, di adolescenza e post adolescenza, di uomini che non sono ancora uomini e che cercano un modo per diventarlo in un contesto che respinge invece di attrarre. Alcune canzoni sono davvero, davvero belle. In questo senso…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

NU BOHEMIEN la_nostra_piccola_guerra_quotidiana

Che disco curioso, questo dei Nu Bohemien: molto fresco, spontaneo, persino stonato nel modo di porsi all’ascoltatore. I brani sono così diretti che sarebbe curioso sapere quante sessioni sono state necessarie per registrarli, dal momento che alcuni sembrano usciti “buoni alla prima”, con tutto il loro carico di piccole imperfezioni.

La nostra piccola guerra quotidiana” è un album che parla di provincia, di quotidianità, di adolescenza e post adolescenza, di uomini che non sono ancora uomini e che cercano un modo per diventarlo in un contesto che respinge invece di attrarre. Alcune canzoni sono davvero, davvero belle. In questo senso citiamo “Buongiorno Principessa” (ottimo il riff sul ritornello), “Vodka & Pop Corn”, “Tutto quello che hai”. Il resto della scaletta è godibile e mette in mostra una band a suo agio col rock. Insomma, non gridiamo al “miracolo” ma il compact ci ha fatto una buonissima impressione. Questi non vendono fumo.

Tag