IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Electro > OBLIQUIDO

OBLIQUIDO Se mi dai del lei morirò prima

OBLIQUIDO_se_mi_dai_del_lei_morirò_prima

Non fatevi… fregare dall’apparente taglio jazz di questo album. Nel senso: si parte sì dal jazz, ma per toccare territori (musicali) vari e diversi, quindi rock, pop, elettronica, world music. Insomma, una proposta sfiziosa e intelligente, quella degli Obliquido, una proposta che è capace di destare interesse già al primissimo ascolto, complice una scaletta che a ogni passaggio mette in mostra sorprese e intuizioni azzeccate. Forse la varietà di stili non consente all’ascoltatore di cogliere pienamente l’identità del compact, ma crediamo ci siano più luci che ombre in questo lavoro concreto ed elegante al tempo stesso. Insomma, un disco per chi cerca sorprese.

Non fatevi… fregare dall’apparente taglio jazz di questo album. Nel senso: si parte sì dal jazz, ma per toccare territori (musicali) vari e diversi, quindi rock, pop, elettronica, world music. Insomma, . Forse la varietà di stili non consente all’ascoltatore di cogliere pienamente l’identità del compact, ma crediamo ci siano più luci che ombre in questo lavoro concreto ed elegante al tempo stesso. Insomma, un disco per chi…

Score

QUALITA' - 64%

64%

64

Tag