IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...

PROOFTOP The Proof

Dal punto di vista lirico la proposta è ancora un po' acerba, ma suono, produzione e mixaggio sono basi solide, sopra le quali poter costruire in futuro. "The Proof" è un disco di rap con la classica atmosfera romana Anni Novanta, qui usata per caratterizzare e dare una cornice al lavoro dei Prooftop, non certo per scimmiottare il passato. L'elettronica arricchisce il menù e rende fresche le 12 tracce in scaletta. .…

Score

QUALITA' - 62%

62%

62

PROOFTOP proof

Dal punto di vista lirico la proposta è ancora un po’ acerba, ma suono, produzione e mixaggio sono basi solide, sopra le quali poter costruire in futuro. “The Proof” è un disco di rap con la classica atmosfera romana Anni Novanta, qui usata per caratterizzare e dare una cornice al lavoro dei Prooftop, non certo per scimmiottare il passato. L’elettronica arricchisce il menù e rende fresche le 12 tracce in scaletta. Nel cd anche molti ospiti, come Deal Pacino, Johnny Roy, e Duke Montana, che firma uno dei pezzi migliori dell’album – “Lovin’ da rap game” – con una base illegale.

In conclusione: un disco per un pubblico maturo, molto distante (soprattutto nel suono) dalle mode del momento. Ci sono ampi margini di miglioramento.

Tag