IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Autoproduzione (pagina 2)

Autoproduzione

POVEROALBERT Ma è tutto ok

poveroalbert
“Ma è tutto ok” è il disco d’esordio dei campani Poveroalbert. Un lavoro composto da nove episodi che mescola rock alternativo e cantautorato. . Si fa fatica a capire dove vogliano andare a parare i campani con questi testi. Insomma, bene il suono, da lavorare (e parecchio) in futuro sulle liriche, c'è la necessità di dare una forma più efficace alle parole.

Score

QUALITA' - 57%

57%

57

“Ma è tutto ok” è il disco d’esordio dei campani Poveroalbert. Un lavoro composto da nove episodi che mescola rock alternativo e cantautorato. La parte musicale intriga parecchio, perché nell’intenzione...

Leggi Articolo »

LE JARDIN DES BRUITS Assoluzione

jardin des bruits assoluzione
Le Jardin des Bruits sono Tony Vivona e Simone Tilli e fanno un rock alternativo (cantato in italiano) tipicamente Anni Novanta, dove la canzone d'autore è l'invitato d'onore. . "Assoluzione" ha in scaletta 10 episodi per 37 minuti di musica: la prima parte è notevole, la seconda mostra qualche flessione nel finale, ma nel complesso il disco funziona e arriva al…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

Le Jardin des Bruits sono Tony Vivona e Simone Tilli e fanno un rock alternativo (cantato in italiano) tipicamente Anni Novanta, dove la canzone d’autore è l’invitato d’onore. La parte...

Leggi Articolo »

L’ORDINE NATURALE DELLE COSE Saturno

ordine naturale cose saturno
"Saturno" è il debutto de L'Ordine Naturale delle Cose, band indie rock di Parma. E' un disco povero di idee, dove tutti gli aspetti della proposta necessitano di un "tagliando" in futuro, a partire dal suono, che è un mix di pop-rock alternativo senza mordente, con spruzzate di elettronica Anni Ottanta, e nel mezzo dei testi (in italiano) piuttosto mosci. In scaletta dieci episodi per quasi 40 minuti di musica. . La canzone migliore?…

Score

QUALITA' - 40%

40%

40

“Saturno” è il debutto de L’Ordine Naturale delle Cose, band indie rock di Parma. E’ un disco povero di idee, dove tutti gli aspetti della proposta necessitano di un “tagliando” in...

Leggi Articolo »

NEUROMANT Cyberbirds

neuromant cyberbirds
“Cyberbirds” è il disco d’esordio del giovanissimo quartetto umbro dei Neuromant. Che prende la lezione dei Radiohead e la riformula con una sufficiente dose di originalità, dando vita a un album cantato tutto in inglese dove il rock di matrice anglosassone rincorre un pop alternativo gradevole, con punte di eccellenza. Per essere un debutto, c'è una buona base di partenza per il futuro: gli arrangiamenti hanno personalità e c'è un'attenzione rara verso la melodia. Ci piace anche il lavoro di produzione sulla voce. In futuro la proposta andrà personalizzata meglio e i poster dei miti (Radiohead e non soltanto)…

Score

QUALITA' - 67%

67%

67

“Cyberbirds” è il disco d’esordio del giovanissimo quartetto umbro dei Neuromant. Che prende la lezione dei Radiohead e la riformula con una sufficiente dose di originalità, dando vita a un...

Leggi Articolo »

LA POLVERE Punto

polvere punto
Suoni elettronici e approccio cantautorale. Le intenzioni sono ambiziose, ma il risultato non è convincente. Il problema di "Punto" è che gli manca... una cerniera, c'è troppa distanza fra suono e liriche, sembrano due universi non complementari, ma incastrati con forza, non a caso le canzoni faticano a mostrare una personalità definita, ma tendono ad assomigliare più a dei remix. Francesco De Giorgio e Andrea Carboni sono i titolari di questo progetto che ha ancora bisogno di essere affinato e perfezionato. Al momento in un disco hanno assemblato due mondi troppo distanti, che a tratti neppure si parlano, che…

Score

QUALITA' - 50%

50%

50

Suoni elettronici e approccio cantautorale. Le intenzioni sono ambiziose, ma il risultato non è convincente. Il problema di “Punto” è che gli manca… una cerniera, c’è troppa distanza fra suono...

Leggi Articolo »

DARK POLO GANG Twins

dark polo gang twins
Noioso. "Twins" è un album che fa acqua da tutte le parti: insufficienti le basi, modestissime le liriche, ritornelli che spesso promettono molto ma che sul più bello perdono quota e lasciano l'ascoltatore lì, sui piedi sopra quella che dovrebbe essere la nuova frontiera del rap italiano... Noiosi. La proposta della Dark Polo Gang è un lunghissimo sbadiglio; non ci sono contenuti nel disco e le tematiche (droga, troie, tipe, paranoie, pistole e cose simili...) possono far presa solo su un pubblico di under 12. In conclusione: l'originalità non abita qui. Un album che al primo ascolto annoia, e che…

Score

QUALITA' - 30%

30%

30

Noioso. “Twins” è un album che fa acqua da tutte le parti: insufficienti le basi, modestissime le liriche, ritornelli che spesso promettono molto ma che sul più bello perdono quota...

Leggi Articolo »

FORM FOLLOWS Morfosi

form follows morfosi
Form Follows è un giovane duo nato a Livorno nell'inverno 2016, creato dalle menti di Filippo Conti e Fabio Saggese. "Morfosi" è un disco di elettronica varia e variegata, ci sono così tante influenze da rendere l'ascolto non fluido, macchinoso, ostico. Prese singolarmente le 9 tracce in scaletta riescono a intrattenere, ma quando si tratta di dare un valore all'opera nel suo insieme l'azione si fa più difficile perché fra accenti trip hop e jazz è un attimo smarrirsi. E forse anche i Nostri si sono un po' persi per strada in fase di lavorazione... "Morfosi" è un buon disco,…

Score

QUALITA' - 55%

55%

55

Form Follows è un giovane duo nato a Livorno nell’inverno 2016, creato dalle menti di Filippo Conti e Fabio Saggese. “Morfosi” è un disco di elettronica varia e variegata, ci sono...

Leggi Articolo »

SCOGLI DI ZINCO Dai Meriggi ai Fondali

scogli zinco meriggi fondali
Il precedente EP non ci aveva impressionato granché, "Dai Meriggi ai Fondali" ci sembra un lavoro più quadrato, con intelligenti aperture al pop e costruzioni che sanno muoversi fra rock e sperimentazione. Insomma, i 4 brani in scaletta dimostrano un miglioramento da parte degli Scogli di Zinco: . L'EP ha un taglio notturno, la città è vista da lontano, da un panorama dove a dominare è la natura, il cantato è ispirato e del poker in scaletta non ci…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

Il precedente EP non ci aveva impressionato granché, “Dai Meriggi ai Fondali” ci sembra un lavoro più quadrato, con intelligenti aperture al pop e costruzioni che sanno muoversi fra rock e...

Leggi Articolo »

OREGON TREES Hoka Hey

oregon trees hoka hey
"Hoka Hey" è il primo EP degli Oregon Trees, gruppo bresciano che ha scelto la strada dell'indie-folk di matrice americana. In scaletta 5 episodi molto orecchiabili, piuttosto immediati e suonati bene, ma l'originalità (al momento) non abita qui. Questo perché i brani sembrano delle cover, omaggi a qualcosa di già sentito nell'etere. . Per carità, nessuna stroncatura selvaggia, ma solo un consiglio: se c'è l'ambizione di farsi notare nell'affollatissimo panorama del folk italiano, bisogna andare oltre il compitino e la canzone suonata tecnicamente…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

“Hoka Hey” è il primo EP degli Oregon Trees, gruppo bresciano che ha scelto la strada dell’indie-folk di matrice americana. In scaletta 5 episodi molto orecchiabili, piuttosto immediati e suonati...

Leggi Articolo »

SAWARA L'eccitante attesa

sawara eccitante attesa
Non fatevi fregare dalla copertina (veramente brutta), perché "L'eccitante attesa" in realtà ha contenuti interessanti. Classico caso di "abito che non fa il monaco", o robe simili. Il disco di Sawara, nome d'arte del brianzolo Fabio Agnesina, si compone di otto tracce più un remix della canzone d'apertura a cura di Marco Menaballi, anche autore - ahilui - della copertina. Partiamo con il dire che l'album è un'autoproduzione, e ci teniamo a rimarcarlo perché il livello qualitativo è discreto, c'è professionalità, non c'è improvvisazione e ci sono diversi aspetti della proposta che ci piacciono, a partire dalla voce particolarissima di Agnesina.…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

Non fatevi fregare dalla copertina (veramente brutta), perché “L’eccitante attesa” in realtà ha contenuti interessanti. Classico caso di “abito che non fa il monaco”, o robe simili. Il disco di...

Leggi Articolo »