IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Canzone d’autore

Canzone d’autore

ELISA GENGHINI Fuorimoda

ELISA GENGHINI fuorimoda
Canta bene, Elisa Genghini: il suo timbro vocale ricorda un pochino Carmen Consoli. "Fuorimoda" è in effetti un disco lontano dalle mode del momento: un cantautorato al femminile classico che sembra attingere dagli Anni Novanta e che cerca appigli nei territori del pop cosiddetto alternativo. A livello musicale, i brani in scaletta difettano di personalità, nel senso che non lasciano intravvedere uno stile preciso, c'è molta confusione e gli arrangiamenti sono piatti. Molto meglio la parte lirica, con degli incastri pregevoli e idee interessanti che culminano nella particolarissima "Paletto dell'amicizia". Insomma, un album che convince a fasi alterne, con musica…

Score

QUALITA' - 54%

54%

54

Canta bene, Elisa Genghini: il suo timbro vocale ricorda un pochino Carmen Consoli. “Fuorimoda” è in effetti un disco lontano dalle mode del momento: un cantautorato al femminile classico che sembra...

Leggi Articolo »

LUOGHI COMUNI Blu

luoghi comuni blu
“Blu” è un album che parla di reazione. Nessun gesto eroico o spettacolare, nessuna rivoluzione con e attraverso la musica. E’ una reazione personale a tante cose che possono accadere. La prima impressione non è stata positiva. E gli ascolti successivi non hanno modificato di molto le sensazioni iniziali. "Blu" non è un disco originale dal punto di vista musicale (rock alternativo dal taglio cantautorale) e le liriche restano ben distanti dall'asticella della sufficienza, perché non trasmettono all'ascoltatore concetti o fascinazioni tali da suggerire un rapido riascolto. .

Score

QUALITA' - 49%

49%

49

“Blu” è un album che parla di reazione. Nessun gesto eroico o spettacolare, nessuna rivoluzione con e attraverso la musica. E’ una reazione personale a tante cose che possono accadere....

Leggi Articolo »

FRANCESCO D’ACRI Il principio di Archimede

francesco dacri principio archimede
Cantautorato classico. Ma anche no. Perché Francesco D'Acri ha uno stile che pesca sì dal passato, ma poi negli arrangiamenti, nelle linee melodiche e anche nelle liriche è molto moderno. Insomma, siamo all'evoluzione della specie. E diciamola tutta: per fortuna, perché di cantautori nati... vecchi, che fanno il verso a De André, Guccini o De Gregori, ne abbiamo già troppi. . I pezzi migliori?…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

Cantautorato classico. Ma anche no. Perché Francesco D’Acri ha uno stile che pesca sì dal passato, ma poi negli arrangiamenti, nelle linee melodiche e anche nelle liriche è molto moderno. Insomma,...

Leggi Articolo »

IL PAN DEL DIAVOLO Supereroi

pan diavolo supereroi
Questi suonano bene, scrivono bene, cantano bene e il loro disco ha una scaletta che è veramente un piacere ascoltare. Che altro dire? Per la verità "Supereroi" non è un disco che necessita di chissà quale recensione o critica. E' un album bello, fatto da gente che maneggia il pop come pochi nella scena indipendente italiana. Pietro Alessandro Alosi e Gianluca Bartolo per l'occasione hanno radunato un po' di pezzi grossi: Piero Pelù ha co-prodotto una buona parte del compact, i Tre Allegri Ragazzi Morti, Vincenzo Vasi e Umberto Maria Giardini hanno messo il carico su due pezzi, ma sono tutte presenze discrete,…

Score

QUALITA' - 81%

81%

81

Questi suonano bene, scrivono bene, cantano bene e il loro disco ha una scaletta che è veramente un piacere ascoltare. Che altro dire? Per la verità “Supereroi” non è un...

Leggi Articolo »

ELLA GODA Ella Goda

ella goda
Qualcosa funziona ma il mix degli elementi non dà ancora il giusto risultato. Il debutto del trio bergamasco parla essenzialmente la lingua del pop cantautorale, con ritornelli dove la melodia è quasi sempre in primo piano e testi che non fissano (nell'ascoltatore) immagini memorabili. . I brani migliori? "Qualcosa di astratto" (che nel ritornello ricorda la musicalità…

Score

QUALITA' - 55%

55%

55

Qualcosa funziona ma il mix degli elementi non dà ancora il giusto risultato. Il debutto del trio bergamasco parla essenzialmente la lingua del pop cantautorale, con ritornelli dove la melodia...

Leggi Articolo »

PAOLO BENVEGNÙ H3+

PAOLO BENVEGNU H3
Il futuro che non riesci a immaginare è solo presente in divenire ("Boxes") Ci sono quelli che scrivono bene, quelli che cantano bene, quelli che interpretano bene e quelli che suonano bene. Poi ci sono quelli che sono... normali in tutti i campi appena citati, ma hanno una dote unica: riescono a rifugiarsi di tanto in tanto in una realtà parallela e a portarsi dietro dei concetti che, una volta espressi (in questo caso in musica), danno le vertigini all'ascoltatore. Paolo Benvegnù è un artista di questo genere. Ecco perché ancor prima di parlare di canzoni, arrangiamenti e robe…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

Il futuro che non riesci a immaginare è solo presente in divenire (“Boxes”) Ci sono quelli che scrivono bene, quelli che cantano bene, quelli che interpretano bene e quelli che...

Leggi Articolo »

ANGELA BARALDI Tornano sempre

angela baraldi tornano sempre
"Tornano Sempre" è stato prodotto da Giorgio Canali, una guida preziosa per Angela Baraldi, che non ha bisogno di sostegno, ma avere vicino gente che sa il fatto proprio è sempre un bel vantaggio. E per l'occasione, Angela ha radunato attorno a sé un sacco di gente importante, a partire da Vittoria Burattini, batterista dei Massimo Volume, sino a Gianni Maroccolo. Ecco, la prima cosa che si sente del disco è proprio questo senso di "insieme", questa partecipazione collettiva e affettuosa al progetto, con la Baraldi che ci mette voce, testi, tanta musica e una quintalata di personalità, e i compagni di…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

“Tornano Sempre” è stato prodotto da Giorgio Canali, una guida preziosa per Angela Baraldi, che non ha bisogno di sostegno, ma avere vicino gente che sa il fatto proprio è sempre...

Leggi Articolo »

EDDA Graziosa utopia

edda graziosa utopia
Edda è diventato un cantautore a tutti gli effetti. Intendiamoci, anche prima lo era, ma "Graziosa utopia" chiude un po' i conti con il passato: è un disco più classico, più strutturato, l'urgenza di sputare fuori l'anima è compressa nella classica forma-canzone. Per chi conosce la storia (recente) di Edda, possiamo tranquillamente dire che questo lavoro è abbastanza distante dai lamenti laceranti di "Semper biot", ma questo non significa che Edda sia peggiorato, è semplicemente maturato dal punto di vista artistico. Anzi, è persino migliorato dal punto di vista lirico. "Graziosa utopia" è un album di canzoni (d'autore) con…

Score

QUALITA' - 78%

78%

78

Edda è diventato un cantautore a tutti gli effetti. Intendiamoci, anche prima lo era, ma “Graziosa utopia” chiude un po’ i conti con il passato: è un disco più classico,...

Leggi Articolo »

LA STANZA DI VETRO Al buio

stanza vetro buio
"La scommessa" è la prima traccia di questo EP che vede al debutto Enrico Marcucci, ovvero La stanza di vetro. Vogliamo partire da questo episodio per due motivi: dà la perfetta cifra stilistica del disco (pop elettronico dal taglio cantautorale) e soprattutto ci ha fatto venire in mente Samuel dei Subsonica. E ci siamo spinti oltre, sino a pensare che se "La scommessa" fosse cantata dal già citato, sarebbe un pezzone da classifica. . Deve…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

“La scommessa” è la prima traccia di questo EP che vede al debutto Enrico Marcucci, ovvero La stanza di vetro. Vogliamo partire da questo episodio per due motivi: dà la perfetta cifra...

Leggi Articolo »

CAPPADONIA Orecchie da elefante

cappadonia orecchie elefante
Siamo arrivati in colpevole ritardo a scoprire "Orecchie da elefante", perché il disco di Cappadonia ha oggi quasi un anno di vita. E alla colpa aggiungiamo la recriminazione: pur avendo il promo in archivio, ci è sfuggito e non lo abbiamo votato alle Targhe Tenco del 2016. Facciamo pubblica ammenda e ci teniamo comunque a parlarvi di questo album bellissimo, che parla la lingua del rock con ampie aperture alla canzone d'autore e al pop. Difficile non innamorarsi dello stile di Ugo Cappadonia al primo ascolto, perché tutto sta al posto giusto: il cantato è sfrontato, i testi sono lucidissimi, le linee melodiche…

Score

QUALITA' - 76%

76%

76

Siamo arrivati in colpevole ritardo a scoprire “Orecchie da elefante“, perché il disco di Cappadonia ha oggi quasi un anno di vita. E alla colpa aggiungiamo la recriminazione: pur avendo il promo in...

Leggi Articolo »