IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Reggae

Reggae

SUD SOUND SYSTEM Eternal Vibes

sud sound system eternal vibes
Un porto sicuro. "Eternal Vibes" è il decimo disco dei Sud Sound System, e dice che c'è ispirazione, un suono discreto, un groove che è delizioso. In scaletta 16 brani per oltre un'ora di musica. Una durata corposa che però non presenta punti deboli, flessioni o scivoloni. Il reggae è sempre il marchio di fabbrica, ma anche in questo nuovo capitolo il genere di riferimento è plasmato usando (per ciò che concerne l'orecchiabilità) una sensibilità tipicamente italiana. Ci sono anche delle variazioni attorno al tema principale, come nel caso di "Chi lotterà vivrà", dove la presenza di Enzo Avitabile contribuisce…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

Un porto sicuro. “Eternal Vibes” è il decimo disco dei Sud Sound System, e dice che c’è ispirazione, un suono discreto, un groove che è delizioso. In scaletta 16 brani per...

Leggi Articolo »

TETA MONA Mad Woman

teta mona mad woman
"Mad Woman" è reggae ipnotico, un modo piuttosto efficace di maneggiare il folk. E' un album estivo? Intanto è uscito a fine dicembre scorso, in pieno inverno, e diciamo che ha un taglio scuro che ben si adatta alle stagioni fredde, ma possiamo tranquillamente definirlo come un compact in grado di funzionare in tutte le stagioni, perché ha qualità e immediatezza, oltre a una discreta fruibilità pop. Il disco di esordio di Teta Mona (nome d'arte di Teta Colamonaco) è stato interamente registrato e prodotto "in casa", e gira attorno a delle belle linee di basso e alla voce dell'artista pugliese, che ha…

Score

QUALITA' - 67%

67%

67

“Mad Woman” è reggae ipnotico, un modo piuttosto efficace di maneggiare il folk. E’ un album estivo? Intanto è uscito a fine dicembre scorso, in pieno inverno, e diciamo che ha...

Leggi Articolo »

PARRANDA GROOVE FACTORY Nothing but the rhythm

parranda groove factory nothing_but_the_rhythm
Un producer di musica elettronica, un bassista e 8 percussionisti uniti in un progetto chiaro: mischiare gli strumenti della tradizione percussiva brasiliana con le sonorità della musica funky, reggae, folk ed elettronica. , ma il risultato qual è? Partiamo col dire che l'ascolto è gradevole e sulle ritmiche è stato fatto un eccellente lavoro. La buona volontà, cioè la voglia di mescolare generi diversi alla…

Score

QUALITA' - 62%

62%

62

Un producer di musica elettronica, un bassista e 8 percussionisti uniti in un progetto chiaro: mischiare gli strumenti della tradizione percussiva brasiliana con le sonorità della musica funky, reggae, folk...

Leggi Articolo »

ALMAMEGRETTA EnnEnne

ALMAMEGRETTA ennenne
L'idea di battere sempre le stesse strade o di riciclare (riciclarsi) non deve piacere granché agli Almamegretta. La prova è "EnnEnne", un album sì in linea con la tradizione della band napoletana - il suono degli Almamegretta, complice la voce di Raiz, ormai è riconoscibilissimo - ma è anche un album che prova a proporre nuove idee, nuovi immaginari, nuove prospettive, andandosi a prendere dei rischi soprattutto dal punto di vista melodico. Non è un disco facilissimo, ha bisogno di un paio di ascolti ravvicinati per mostrare il suo potenziale. Ma alla fine la pazienza viene ricompensata. "EnnEnne" è…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

L’idea di battere sempre le stesse strade o di riciclare (riciclarsi) non deve piacere granché agli Almamegretta. La prova è “EnnEnne“, un album sì in linea con la tradizione della...

Leggi Articolo »

PAOLO BALDINI DubFiles at Song Embassy, Papine, Kingston 6

Il nuovo lavoro di Paolo Baldini, “DubFiles at Song Embassy, Papine, Kingston 6”, è sia un album sia un documentario. In una settimana di riprese a Kingston, tra febbraio e marzo 2015, infatti Baldini ha catturato col suo studio mobile le performance di una trentina di artisti provenienti dal ghetto di Papine, la maggior parte dei quali assolutamente sconosciuti. Il risultato? Un compact con 16 tracce che già al primo ascolto trasmette delle ottime vibrazioni e che riesce ad intrattenere (alla grande) anche l'ascoltatore distratto o quello a digiuno di suoni giamaicani. Il tocco di Baldini è particolarissimo e ha…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

Il nuovo lavoro di Paolo Baldini, “DubFiles at Song Embassy, Papine, Kingston 6”, è sia un album sia un documentario. In una settimana di riprese a Kingston, tra febbraio e...

Leggi Articolo »

JUNIOR SPREA Controtendenza

JUNIOR SPREA controtendenza
Ci fa un effetto strano la musica di Junior Sprea. Nel senso: la sua proposta è derivativa al massimo dal punto di vista sonoro (siamo nel campo del reggae), ma c'è da dire che il suo modo di cantare, i suoi testi, la sua freschezza finiscono ogni volta per conquistare una agevole sufficienza. Il ragazzo è bravino, e si conferma tale anche in questo "Controtendenza", un disco composto da 11 tracce inedite, quasi tutte ideate e suonate da Bonnot (dj e producer di Assalti Frontali). Non mancano le collaborazioni: i Punkreas sono presenti in “Cronache di una marmotta”, Gioman nella canzone…

Score

QUALITA' - 65%

65%

65

Ci fa un effetto strano la musica di Junior Sprea. Nel senso: la sua proposta è derivativa al massimo dal punto di vista sonoro (siamo nel campo del reggae), ma...

Leggi Articolo »

FULL VACUUM ARKESTRA Dia-Luz

FULL VACUUM ARKESTRA dia-luzFULL VACUUM ARKESTRA dia-luz
Che disco particolare, questo "Dia-Luz". Particolare perché ha qualcosa di ipnotico. E poi ci sono un sacco di fascinazioni che si incastrano a meraviglia tra di loro: rock, sperimentazione, jazz, world music, canzone d'autore, reggae e molto altro. La voce di Davide Barca ha qualcosa di malinconico, è la colla che tiene assieme tutto. : da "Assai" ad "Arco Iris" passando…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

Che disco particolare, questo “Dia-Luz“. Particolare perché ha qualcosa di ipnotico. E poi ci sono un sacco di fascinazioni che si incastrano a meraviglia tra di loro: rock, sperimentazione, jazz,...

Leggi Articolo »

FRANK DD & FRIENDS Dannata Dimensione

FRANK DD & FRIENDS dannata_dimensione
Il genere è di quelli iper inflazionati, cioè il reggae. Ma . La proposta è ruspante, flirta con il pop e la canzone d'autore, ma niente tradimenti: il genere di riferimento è sempre il reggae e anche le tematiche provengono da quell'immaginario. Nel complesso "Dannata Dimensione" è un album piacevole e questo nonostante una produzione con qualche scivolone di troppo e una scaletta non scorrevolissima. Diversi i brani sfiziosi, noi vi segnaliamo l'iniziale "Cooperation No Competition", "Finestra su Babylon" e soprattutto "Libertà". In conclusione:…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

Il genere è di quelli iper inflazionati, cioè il reggae. Ma tra alti e bassi, il disco dei Frank Dd & Friends (arrivano da Prato) strappa simpatia e consensi. La proposta...

Leggi Articolo »

PICO RAMA Locura

PICO RAMA locura
«Ogni traccia corrisponde a un momento unico ed irripetibile del mio percorso: in alcune canto attimi di crisi, in altre attimi di profonda comprensione. Tutte quante seguono i movimenti interiori che ho sperimentato: principalmente quello dalla mente verso il cuore e quello dall'isola in cui mi ero rifugiato verso il mondo in cui vivo ora». Pico Rama (all'anagrafe Pier Enrico Ruggeri) è figlio d'arte. Non è una colpa, intendiamoci. O meglio: lo diventa quando ti metti a lavorare nello stesso ambiente di papà usando delle scorciatoie per saltare qualche tappa. Ma non è il caso di Pico Rama, che da…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

«Ogni traccia corrisponde a un momento unico ed irripetibile del mio percorso: in alcune canto attimi di crisi, in altre attimi di profonda comprensione. Tutte quante seguono i movimenti interiori...

Leggi Articolo »

LARA GROOVE Lara Groove

LARA GROOVE
Cantano in due, donna e uomo. Suonano in 3: basso, chitarra e batteria con il supporto di synth e computer. Tutti partecipano alla stesura di melodie e testi inediti, utilizzando frammenti di pop, soul, reggae, funk, elettronica. La proposta dei Lara Groove è davvero interessante. Intanto la prima cosa che colpisce è l'ottimo bilanciamento fra cantato maschile e femminile: Antonella Miccoli ha una voce che accarezza jazz e soul, mentre Stefano Garavaglia usa gli strumenti del rap (e del reggae) per arricchire di sfumature Anni Novanta la classica forma canzone. In scaletta 5 brani per 27 minuti di musica. "Hello…

Score

QUALITA' - 65%

65%

65

Cantano in due, donna e uomo. Suonano in 3: basso, chitarra e batteria con il supporto di synth e computer. Tutti partecipano alla stesura di melodie e testi inediti, utilizzando frammenti...

Leggi Articolo »