IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Cinema2018 > RED SPARROW

RED SPARROW Francis Lawrence

"Red Sparrow" è un buon film. . La trama. Dominika Egorova (Jennifer Lawrence) viene arruolata nella Scuola Sparrow, un servizio segreto che trasforma giovani donne in letali e seducenti assassine; dopo aver affrontato un duro allenamento, Dominika diventa la più pericolosa "Sparrow" di sempre. Il suo primo obiettivo è Nathaniel Nash (Joel Edgerton), un ufficiale della CIA che monitora le infiltrazioni…

Score

SCORE - 7

7

7

red sparrow

Red Sparrow” è un buon film. Perché capace di intercettare un pubblico trasversale: non solo gli amanti delle storie di spionaggio, ma anche quelli che amano l’azione, le sorprese, il thriller. E’ un film completo, costruito con un eccellente gioco di incastri e un discreto ritmo.

La trama. Dominika Egorova (Jennifer Lawrence) viene arruolata nella Scuola Sparrow, un servizio segreto che trasforma giovani donne in letali e seducenti assassine; dopo aver affrontato un duro allenamento, Dominika diventa la più pericolosa “Sparrow” di sempre. Il suo primo obiettivo è Nathaniel Nash (Joel Edgerton), un ufficiale della CIA che monitora le infiltrazioni dell’Intelligence Russa. I due cadono in una spirale di attrazione e inganno che minaccia le loro carriere, la loro fedeltà e la sicurezza di entrambe le nazioni.

Jennifer Lawrence è azzeccatissima nel ruolo e riempie i vuoti del personaggio con una presenza scenica notevole. Per chi ha confidenza con le storie di spionaggio, diciamo che Charlize Theron in “Atomica bionda” l’anno scorso è stata superlativa, ma la Lawrence in questa pellicola non sfigura interpretando un personaggio meno gelido e più sfaccettato. Peccato, invece, che si sia sbagliato il protagonista maschile: Joel Edgerton non porta alcun valore aggiunto e nonostante il suo personaggio sia scritto bene non riesce a dare qualità al ruolo. Il resto del cast è di prim’ordine: da Jeremy IronsCiarán Hinds (il Mance Rayder de “Il trono di spade”), fino al superlativo Matthias Schoenaerts, che interpreta l’ambiguo zio della protagonista.

Sotto l’aspetto tecnico, pulita la regia di Francis Lawrence, bella la fotografia di Jo Willems, ottimo il montaggio, di pregio le scenografie, adeguato al caso il sonoro. Insomma, tutto è stato curato e la trama ha i colpi di scena nei momenti giusti.

Tag