IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Electro > SHEARWATER

SHEARWATER Jet Plane and Oxbow

Sulla loro pagina Facebook, alla voce "genere", gli Shearwater hanno un anonimo "rock". Sì, ok, fanno rock, ma prendete "Jet Plane and Oxbow", l'ultimo lavoro, definirlo un disco di rock e basta sarebbe fin riduttivo, perché dentro ci sono mille altre cose, variabili che volano oltre il contesto e che si aggrappano a diversi stati emotivi. In parole povere, oltre al rock, gli Shearwater spingono forte sul pop, ripescano certe fascinazioni legate alla new wave, poi un pizzico di cinema, elettronica, un cantato pulito e lievemente malinconico e costruzioni melodiche che stanno in piedi e che non le butti giù…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

SHEARWATER jet_plane_and_oxbow

Sulla loro pagina Facebook, alla voce “genere”, gli Shearwater hanno un anonimo “rock”. Sì, ok, fanno rock, ma prendete “Jet Plane and Oxbow“, l’ultimo lavoro, definirlo un disco di rock e basta sarebbe fin riduttivo, perché dentro ci sono mille altre cose, variabili che volano oltre il contesto e che si aggrappano a diversi stati emotivi. In parole povere, oltre al rock, gli Shearwater spingono forte sul pop, ripescano certe fascinazioni legate alla new wave, poi un pizzico di cinema, elettronica, un cantato pulito e lievemente malinconico e costruzioni melodiche che stanno in piedi e che non le butti giù neppure con le cannonate. Insomma, un album intelligente, fatto con buongusto e che ha le potenzialità per piacere a una fascia di pubblico trasversale.

In scaletta 11 brani per 52 minuti di musica. La prima parte del compact è esaltante: ogni pezzo è diverso dall’altro, gli arrangiamenti sono di livello e “A Long Time Away” è pura dinamite, ma occhio anche a “Prime” e all’ipnotica “Filaments”. Nella seconda parte l’album perde un po’ di tono e si fa più prevedibile, riuscendo comunque a sistemarsi nei pressi della comoda sufficienza.

Tag