IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Tag Archivi: Phonarchia

Tag Archivi: Phonarchia

LUOGHI COMUNI Blu

luoghi comuni blu
“Blu” è un album che parla di reazione. Nessun gesto eroico o spettacolare, nessuna rivoluzione con e attraverso la musica. E’ una reazione personale a tante cose che possono accadere. La prima impressione non è stata positiva. E gli ascolti successivi non hanno modificato di molto le sensazioni iniziali. "Blu" non è un disco originale dal punto di vista musicale (rock alternativo dal taglio cantautorale) e le liriche restano ben distanti dall'asticella della sufficienza, perché non trasmettono all'ascoltatore concetti o fascinazioni tali da suggerire un rapido riascolto. .

Score

QUALITA' - 49%

49%

49

“Blu” è un album che parla di reazione. Nessun gesto eroico o spettacolare, nessuna rivoluzione con e attraverso la musica. E’ una reazione personale a tante cose che possono accadere....

Leggi Articolo »

PLEASE DIANA Esodo

please diana esodo
Rock... cantautorale con testi ambiziosi e accenti pop. Il disco dei Please Diana è tutto qui. C'è poca originalità in "Esodo". Il livello della scaletta è pressoché costante. Che tradotto significa: la sensazione di "già sentito" è fortissima per tutta la durata del compact, gli arrangiamenti non aggiungono nulla alla struttura base delle canzoni e le liriche (ambiziose, come detto in precedenza) convincono a fasi alterne. .

Score

QUALITA' - 51%

51%

51

Rock… cantautorale con testi ambiziosi e accenti pop. Il disco dei Please Diana è tutto qui. C’è poca originalità in “Esodo“. Il livello della scaletta è pressoché costante. Che tradotto significa: la...

Leggi Articolo »

ZOCAFFÈ Esaurimento

zocaffe esaurimento
Che roba curiosa. Di solito la prima canzone di ogni disco è sempre un pezzo forte, che dà la misura dell'ascolto. Invece "Esaurimento" degli Zocaffè parte con una canzone piuttosto banale (nella struttura) e che scopiazza un certo tipo di cantautorato Anni Settanta. Boh. Il brano in oggetto è "Fenech (pt.1)". Il resto del compact ruota attorno alla canzone d'autore, ma quasi sempre il taglio è moderno, il suono è maneggiato con attenzione (e un pizzico di azzardo che non guasta mai) e i testi superano l'asticella della sufficienza senza particolari problemi. Qua e là si registrano degli scivoloni - ad…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

Che roba curiosa. Di solito la prima canzone di ogni disco è sempre un pezzo forte, che dà la misura dell’ascolto. Invece “Esaurimento” degli Zocaffè parte con una canzone piuttosto...

Leggi Articolo »

VENUS IN FURS Carnival

VENUS IN FURS carnival
"Carnival" è un album che oscilla fra rock e canzone d'autore, andandosi a infilare lungo il percorso già intrapreso da Appino in veste solista. E' un buon disco? E' un disco onesto, accessibile, alcune cose funzionano benissimo ("Battle" è l'episodio migliore del cd), altre meno (come alcuni arrangiamenti), ma nel complesso il nuovo lavoro dei Venus In Furs ha il pregio di incuriosire e intrattenere, offrendo all'attenzione dell'ascoltatore una prima parte molto interessante. Fra le cose migliori, il cantato espressivo di Claudio Terreni, bravo sia quando si tratta di vestire i panni del rocker ("Dammi tempo", "Vieri", "Semplifica" e "Ogni maledetta domenica"), sia quando…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

“Carnival” è un album che oscilla fra rock e canzone d’autore, andandosi a infilare lungo il percorso già intrapreso da Appino in veste solista. E’ un buon disco? E’ un disco...

Leggi Articolo »

EUGENIO RODONDI Ocra

Eugenio_Rodondi_ocra
"Ocra" (Phonarchia Dischi/Audioglobe) è il secondo disco in studio del cantautore torinese Eugenio Rodondi. La produzione artistica è stata curata da Nicola Baronti. Non è un album particolarmente ispirato. Nel senso: . I testi (ricercati) tratteggiano immagini mediamente anonime. Quello che manca all'album…

Score

QUALITA' - 50%

50%

50

“Ocra” (Phonarchia Dischi/Audioglobe) è il secondo disco in studio del cantautore torinese Eugenio Rodondi. La produzione artistica è stata curata da Nicola Baronti. Non è un album particolarmente ispirato. Nel senso:...

Leggi Articolo »

ETRUSCHI FROM LAKOTA Non Ci Resta Che Ridere

Etruschi_From_Lakota_Non_Ci_Resta_Che_Ridere
Mai singolo d'esordio fu più azzeccato. Se proprio vi annoia ascoltare un disco intero per capire se una band può interessarvi, allora limitatevi all'ascolto della delirante "Cornflakes", che , andando a creare una miscela esplosiva. Ecco, basta questo brano per tratteggiare la cifra stilistica del progetto. Benvenuti alla fiera dell'assurdo di "Non Ci Resta Che Ridere", secondo lavoro dei toscani Etruschi From Lakota. Il disco parte da posizioni cantautorali per abbracciare generi diversi: pop, rock, country, musica americana del profondo sud, musica da ballare con le mani sul cinturone, il cappellaccio…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

Mai singolo d’esordio fu più azzeccato. Se proprio vi annoia ascoltare un disco intero per capire se una band può interessarvi, allora limitatevi all’ascolto della delirante “Cornflakes”, che nel finale omaggia...

Leggi Articolo »