IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Tag Archivi: Roberto Angelini

Tag Archivi: Roberto Angelini

DISCOVERLAND «Il piacere di stravolgere completamente la struttura delle canzoni»

DISCOVERLAND
I Discoverland fanno cover, che è un po' come dire una verità ma anche una sonora bugia. Perché Roberto Angelini e Pier Cortese . Insomma, una piccola magia ricreata anche nel recente "Drugstore", uscito per Gas Vintage Records. Fare cover sembra semplice, forse l'80% del lavoro è già fatto. Quanto è difficile - nel vostro caso - lavorare su quel restante 20%? «Sì, hai detto bene: "sembra". Ci muoviamo in punta di dita, tra il rispetto e la sacralità dell’opera originale e nello stesso…

Score

0

I Discoverland fanno cover, che è un po’ come dire una verità ma anche una sonora bugia. Perché Roberto Angelini e Pier Cortese partono sì da canzoni di altri artisti già note, ma...

Leggi Articolo »

DISCOVERLAND Drugstore

DISCOVERLAND drugstore
Il progetto Discoverland è nato nel 2011 dagli incontri musico-amicali tra Pier Cortese e Roberto Angelini, musicisti e cantautori. L'idea? Rileggere, in un’ottica particolarmente originale, brani di artisti, sia italiani che stranieri, che hanno fatto la storia. Voci, chitarra, steel guitar ed elettronica gli elementi portanti. . Assieme, in questo progetto, due fuoriclasse del cantautorato italiano,…

Score

QUALITA' - 74%

74%

74

Il progetto Discoverland è nato nel 2011 dagli incontri musico-amicali tra Pier Cortese e Roberto Angelini, musicisti e cantautori. L’idea? Rileggere, in un’ottica particolarmente originale, brani di artisti, sia italiani che stranieri,...

Leggi Articolo »

ROBERTO ANGELINI La Vista Concessa

ROBERTO ANGELINI la_vista_concessa
Una delle cose più complicate in ambito musicale è definire l’ispirazione, l’autenticità, la genuinità di chi propone le proprie canzoni all’attenzione altrui. Ci sono situazioni, però, in cui la realtà esposta è talmente intima da lasciare pochissimi dubbi sull’autenticità del disco in esame. E azzardando, questo è il caso. . "La Vista Concessa" resta tutt'oggi un lavoro estremamente intimo, a tratti viscerale nel suo modo di esporsi. E’ un bel disco? Assolutamente sì, perché pesandolo, gli elementi positivi sono superiori alle sbavature, e nel suo…

Score

0

Una delle cose più complicate in ambito musicale è definire l’ispirazione, l’autenticità, la genuinità di chi propone le proprie canzoni all’attenzione altrui. Ci sono situazioni, però, in cui la realtà...

Leggi Articolo »

PINO MARINO Capolavoro

PINO_MARINO_capolavoro
O corri o sei spacciato. O urli oppure non ti caga nessuno. Pino Marino per il suo ritorno dopo un lunghissimo silenzio sceglie una strada ostinatamente contraria alle regole del marketing attuale: il suo . Quindi spazio a Roberto Angelini, Andrea Pesce, Lorenzo Corti e tanti altri. Pino Marino sceglie di non correre e di non urlare, ma di mettere in fila 11 canzoni che tendono la mano all'ascoltatore e che hanno persino dei guizzi pop, come nel caso…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

O corri o sei spacciato. O urli oppure non ti caga nessuno. Pino Marino per il suo ritorno dopo un lunghissimo silenzio sceglie una strada ostinatamente contraria alle regole del...

Leggi Articolo »

BUNDAMOVE Connection

BUNDAMOVE_connection
Non è musica che puoi trattare con indifferenza, quella dei Bundamove, perché ha davvero un impatto potente. Dal Salento si presentano con un carico di funk, black music e suoni caldi. E per non farsi mancare nulla, la scaletta offre un sacco di collaborazioni sfiziose: Sud Sound System, Emma Marrone, Après La Classe, Nitto dei Linea 77, Roberto Angelini (l'etichetta che li ha adottati è la sua) e tanti altri. "Connection" (FioriRari/Universal) mette assieme tanto e sembra fatto apposta per essere suonato dal vivo. Il risultato è apprezzabile. Il disco si lascia ascoltare, sa intrattenere e non annoia. Nel calderone ci finisce…

Score

QUALITA' - 67%

67%

67

Non è musica che puoi trattare con indifferenza, quella dei Bundamove, perché ha davvero un impatto potente. Dal Salento si presentano con un carico di funk, black music e suoni...

Leggi Articolo »

TOMMASO DI GIULIO L’ora solare

TOMMASO_DI_GIULIO_l'ora_solare
Tommaso Di Giulio - nel modo di cantare - un po' ricorda . In questo senso ascoltatevi "Dov'è l'America?". Ma nella sua proposta c'è qualcosa anche di Franco Battiato. Romano, classe 1986, Tommaso è qui al secondo lavoro e prima di addentrarci nella recensione vera e propria, permetteteci di dire che al netto dei difetti, . Battute a parte, ci sa fare, è bravo, e forse…

Score

QUALITA' - 62%

62%

62

Tommaso Di Giulio – nel modo di cantare – un po’ ricorda il mai celebrato abbastanza Ivan Graziani. In questo senso ascoltatevi “Dov’è l’America?”. Ma nella sua proposta c’è qualcosa anche...

Leggi Articolo »