IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Tag Archivi: Tommaso Mantelli

Tag Archivi: Tommaso Mantelli

HOPE YOU’RE FINE BLONDIE Quasi

HOPE YOURE FINE BLONDIE quasi
Belli tonici. Gli Hope You're Fine Blondie sono una botta di rock vecchia scuola. Abbiamo passato un paio di ascolti a chiederci se il loro suono è o non è sfacciatamente derivativo, poi siamo arrivati alla conclusione che se una cosa funziona non devi stare lì a menartelo con definizioni e confini. Tutte robe che fregano una mazza a chi ascolta. . In cabina di regia…

Score

QUALITA' - 67%

67%

67

Belli tonici. Gli Hope You’re Fine Blondie sono una botta di rock vecchia scuola. Abbiamo passato un paio di ascolti a chiederci se il loro suono è o non è sfacciatamente...

Leggi Articolo »

IYV I killed someone

IYV killed someone
Già presentarti con un disco di 13 canzoni per 55 minuti di musica non è una grande idea, se all'errore aggiungi errore, allora la sufficienza resta un miraggio. Gli Iyv sono attivi dal 2001 e il loro terzo album è stato missato dal sempre bravo Tommaso Mantelli. "I killed someone" è un lavoro che parla essenzialmente la lingua del rock di matrice indipendente e che - come detto - mette eccessiva carne al fuoco. La band suona bene e anche l'attitudine è discreta, ma c'è veramente tanto di tanti nello stile degli Iyv. Un esempio? Se avete dimestichezza coi Thirty…

Score

QUALITA' - 54%

54%

54

Già presentarti con un disco di 13 canzoni per 55 minuti di musica non è una grande idea, se all’errore aggiungi errore, allora la sufficienza resta un miraggio. Gli Iyv...

Leggi Articolo »

KILL YOUR BOYFRIEND Ghosts

KILL YOUR BOYFRIEND ghosts
In cabina di regia il sempre bravo Tommaso Mantelli, ma la sua presenza non ha reso "Ghosts" un disco particolarmente brillante perché ok, puoi lavorare sulla cornice quanto vuoi, ma se la sostanza non c'è è un bel casino. Il duo veneto Kill Your Boyfriend ha messo assieme quattro tracce fra dark, punk, noise, e altre fascinazioni molto Anni Ottanta. L'EP non è suonato male, ma oggettivamente tutti i suoni qui proposti li abbiamo già ascoltati un miliardo di volte in un passato più o meno recente, e stentiamo quindi a trovare qualcosa di originale lungo la scaletta. Insomma, tanto…

Score

QUALITA' - 55%

55%

55

In cabina di regia il sempre bravo Tommaso Mantelli, ma la sua presenza non ha reso “Ghosts” un disco particolarmente brillante perché ok, puoi lavorare sulla cornice quanto vuoi, ma...

Leggi Articolo »

HARMONIC PILLOW Harmonic Pillow

HARMONIC PILLOW
Arriva direttamente dagli Anni Novanta l'esordio degli Harmonic Pillow. Sì, ok, è stato realizzato nel 2016, ma l'incipit rende l'idea dell'atmosfera presente in questo compact che parla sfacciatamente la lingua del rock alternativo e del grunge. In cabina di regia, oltre al duo che tiene in piedi la band, anche Nicola Manzan e Tommaso Mantelli, che è un po' come andare a giocare a San Siro avendo alle spalle due difensori solidi, due pesi massimi. In scaletta 10 brani per 30 minuti scarsi di musica. Le linee melodiche del compact sono seducenti e consentono all'ascoltatore di trovare il giusto feeling…

Score

QUALITA' - 72%

72%

72

Arriva direttamente dagli Anni Novanta l’esordio degli Harmonic Pillow. Sì, ok, è stato realizzato nel 2016, ma l’incipit rende l’idea dell’atmosfera presente in questo compact che parla sfacciatamente la lingua...

Leggi Articolo »

KIRLIAN .A.U.R.A.L

KIRLIAN_.A.U.R.A.L
I Kirlian sono Alessandro Zanin al basso, Tommaso Mantelli a synth e batteria e Nicola Crosato alla chitarra. Il trio ci regala un disco spiazzante, alienante e controverso, dall'animo quasi noise-jazz, con una persistente aura elettronica grattante e distorta, . ".A.U.R.A.L" spazia tra i più disparati generi: prog rock e psichedelia in "Photography A" piombando poi in atmosfere cupe con "Photography R" grazie a sonorità doom-noise ad alto contenuto di distorsione, per poi passare con "Photography…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

I Kirlian sono Alessandro Zanin al basso, Tommaso Mantelli a synth e batteria e Nicola Crosato alla chitarra. Il trio ci regala un disco spiazzante, alienante e controverso, dall’animo quasi noise-jazz, con una...

Leggi Articolo »

MONDO NAIF Turbolento

MONDO_NAIF_turbolento
"Turbolento" è il secondo album dei Mondo Naif. Subito una cosa curiosa: lo puoi mettere a basso volume, ma questo è un disco che fa e farà sempre rumore. Perché il suono è potente, un concentrato rock che non lascia scampo all'ascoltatore. . Essendo un disco... bervista, non poteva mancare il tocco di quel genio di Nicola Manzan (Bologna Violenta) che nell'ultima traccia - "Belfagor" - arricchisce deliziosamente il panorama sonoro. Detto che l'album ha un suo stile, forse ha come limite maggiore il non…

Score

QUALITA' - 61%

61%

61

“Turbolento” è il secondo album dei Mondo Naif. Subito una cosa curiosa: lo puoi mettere a basso volume, ma questo è un disco che fa e farà sempre rumore. Perché il suono è potente, un...

Leggi Articolo »

CAPTAIN MANTELL Bliss

CAPTAIN_MANTELL_bliss
La storia è curiosa: il progetto Captain Mantell è nato nel 2006 dall'omonimia tra il cantante Tommaso Mantelli e il Capitano Thomas F. Mantell Jr, noto come il primo pilota a morire inseguendo un UFO. La vicenda di questo personaggio reinterpretata dalla band ha fatto da filo conduttore per i dischi fino ad ora pubblicati. "Bliss" (Dischi Bervisti, Overdrive Rec, Dreamingorilla Rec e Xnot You Xme, distribuzione Audioglobe) è il quinto album dei Captain Mantell e muovendosi da posizioni rock allunga le mani verso generi diversi, talvolta impreziosendo il suono (l'occhiolino al pop è una scelta vincente), talvolta mettendo dentro così tante fascinazioni che è proprio il suono a uscirne penalizzato. Ecco quindi…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

La storia è curiosa: il progetto Captain Mantell è nato nel 2006 dall’omonimia tra il cantante Tommaso Mantelli e il Capitano Thomas F. Mantell Jr, noto come il primo pilota a morire inseguendo un UFO....

Leggi Articolo »