IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Tag Archivi: Xabier Iriondo

Tag Archivi: Xabier Iriondo

PAOLO SAPORITI «In "Acini" parlo della mia nuova famiglia»

paolo saporiti
Quello di Paolo Saporiti è un percorso artistico che, anche con il nuovo capitolo "Acini", prosegue all'insegna dell'introspezione. Con lui abbiamo voluto parlare del nuovo disco, e abbiamo colto l'occasione anche per chiedergli qualcosa sul cantautorato che negli ultimi mesi ha conquistato le copertine in Italia. E' impossibile parlare di "Acini" senza parlare anche del disco del 2014, sembrano agli antipodi.  «Vivo le canzoni come la traduzione diretta di quello che ho dentro, la via d’accesso migliore per conoscermi e lasciarmi conoscere dagli altri.…

Score

0

Quello di Paolo Saporiti è un percorso artistico che, anche con il nuovo capitolo “Acini“, prosegue all’insegna dell’introspezione. Con lui abbiamo voluto parlare del nuovo disco, ma anche dei vecchi...

Leggi Articolo »

IL VUOTO ELETTRICO Traum

vuoto elettrico traum
Un disco nervoso, prodotto artisticamente dal sempre bravo Xabier Iriondo e una scaletta veloce di 9 pezzi per 30 minuti di musica. Se volessimo dare una cittadinanza a "Traum" potremmo collocarlo fra New York, Londra e Bologna, fra il rock sonico, il punk Anni Settanta e i Massimo Volume. Il triangolo è più o meno quello, poi le sfumature rendono il progetto più ampio, ma diciamo che in sintesi siamo in quelle zone lì. I testi (in italiano) sono ambiziosi e spesso fanno perno attorno a una rabbia che non resta mai in superficie ma esplode sull'onda di chitarre molto espressive.…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Un disco nervoso, prodotto artisticamente dal sempre bravo Xabier Iriondo e una scaletta veloce di 9 pezzi per 30 minuti di musica. Se volessimo dare una cittadinanza a “Traum” potremmo collocarlo fra...

Leggi Articolo »

THE WINSTONS The Winstons

THE WINSTONS the_winstons
Devi farti furbo, tu ragazzo che leggi e che sogni di sperimentare, di mischiare rock, psichedelia, jazz senza alcun compromesso. Impara dai The Winstons e dal loro disco d'esordio: si può osare, si può sperimentare, spalmando tutto su una solida base pop. . Dietro ai The Winstons ci sono Lino Gitto, Roberto Dell’Era, ai più noto in qualità di bassista degli Afterhours, ed Enrico Gabrielli. Gente col pelo sullo stomaco, che ha chiamato dentro - in qualità di…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

Devi farti furbo, tu ragazzo che leggi e che sogni di sperimentare, di mischiare rock, psichedelia, jazz senza alcun compromesso. Impara dai The Winstons e dal loro disco d’esordio: si può osare,...

Leggi Articolo »

BUÑUEL «Buñuel, un nome breve, rapido, significativo ed efficace, come la nostra musica»

bunuel
Nuova band per Xabier Iriondo, Pierpaolo Capovilla, Franz Valente ed Eugene S. Robinson. "A Resting Place for Strangers", esordio dei Buñuel, uscirà domani, l'8 gennaio, per La Tempesta International/Goodfellas. Pierpaolo Capovilla su Facebook ha parlato in questi termini del nuovo progetto: «». Che ne pensi, Xabier? «Sicuramente, come Pierpaolo dice, vi è un continuum con l’esperienza di ODM ma io trovo…

Score

0

Nuova band per Xabier Iriondo, Pierpaolo Capovilla, Franz Valente ed Eugene S. Robinson. “A Resting Place for Strangers“, esordio dei Buñuel, uscirà domani, l’8 gennaio, per La Tempesta International/Goodfellas. Pierpaolo Capovilla...

Leggi Articolo »

BUÑUEL A Resting Place for Strangers

BUNUEL A RESTING PLACE FOR STRANEGRS
Non c'è che dire, una bella botta. Da un'idea di Xabier Iriondo degli Afterhours, Franz Valente e Pierpaolo Capovilla de Il Teatro degli Orrori, ecco i Buñuel, nuovo progetto dedicato al rock più massimalista. "A Resting Place for Strangers" è stato composto e registrato in soli tre giorni in provincia di Varese. Xabier, Francesco e Pierpaolo hanno proposto a Eugene S. Robinson, storica voce degli Oxbow e figura di spicco della scena rock sperimentale statunitense, di prendere parte alla nuova avventura. Eugene ha registrato le parti vocali a San Francisco, e Giulio "Ragno" Favero si è poi preso cura del missaggio e del…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

Non c’è che dire, una bella botta. Da un’idea di Xabier Iriondo degli Afterhours, Franz Valente e Pierpaolo Capovilla de Il Teatro degli Orrori, ecco i Buñuel, nuovo progetto dedicato al rock...

Leggi Articolo »

TODO MODO «Noi tre, persone semplici, delicate ed estreme»

TODO_MODO
Paolo Saporiti, Xabier Iriondo e Giorgio Prette con Todo Modo, il loro nuovo progetto, hanno scelto di guardare avanti senza badare troppo a cosa sono stati finora. . Roba nuova, dunque, per davvero. Paolo, vorrei chiederti qualcosa sul nome che avevi proposto per la band all'inizio (o forse era solo il titolo per il disco), cioè "Le cattive madri". Perché credevi si potesse ben adattare al gruppo? «Al momento della mia entrata, il…

Score

0

Paolo Saporiti, Xabier Iriondo e Giorgio Prette con Todo Modo, il loro nuovo progetto, hanno scelto di guardare avanti senza badare troppo a cosa sono stati finora. Ecco perché il...

Leggi Articolo »

TODO MODO Todo Modo

TODO_MODO_todo_modo
Todo Modo è il progetto di Paolo Saporiti, Xabier Iriondo degli Afterhours e Giorgio Prette, ex batterista degli Afterhours (dove ha suonato dal 1990 al 2014). Insomma, tre personaggi così vicini e così distanti fra loro: Saporiti è una delle penne più belle (e sottovalutate) della scena cantautorale italiana, Iriondo nel corso della sua carriera ha saputo surfare con disinvoltura fra contesti mainstream e nicchia che più nicchia non si può, e Prette - giusto per intenderci - a 50 anni ha pensato di salutare il gruppo rock per eccellenza nel nostro Paese per fare dell'altro. Bello dunque vedere queste tre facce riunite…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

Todo Modo è il progetto di Paolo Saporiti, Xabier Iriondo degli Afterhours e Giorgio Prette, ex batterista degli Afterhours (dove ha suonato dal 1990 al 2014). Insomma, tre personaggi così...

Leggi Articolo »

PAOLO SAPORITI «Cerco sempre di ascoltare e rimanere in contatto con quello che provo nel profondo»

PAOLO_SAPORITI
All'inizio l'idea era quella di tagliarla un po', di renderla più agile, più... digeribile. Poi, pensandoci bene, ci siamo accorti che questa intervista di Paolo Saporiti funzionava e funziona bene così com'è. . Insomma, mettetevi comodi. Ne vale la pena. Due dischi in un anno. Uno già uscito e uno pronto a uscire. Partiamo da qui?…

Score

0

All’inizio l’idea era quella di tagliarla un po’, di renderla più agile, più… digeribile. Poi, pensandoci bene, ci siamo accorti che questa intervista di Paolo Saporiti funzionava e funziona bene...

Leggi Articolo »

PAOLO SAPORITI Bisognava dirlo...

PAOLO_SAPORITI_bisognava_dirlo
Dev'essere stata tale, la voglia di Paolo Saporiti di uscire con un nuovo disco, che a un certo punto l'idea di perder tempo dietro l'artwork del compact dev'essere apparsa terribilmente noiosa. Battute a parte (comunque è vero, l'artwork è molto minimale), per questo nuovo capitolo della sua già corposa discografia il bravo cantautore milanese ha scelto una strada curiosa: . Andiamo al…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Dev’essere stata tale, la voglia di Paolo Saporiti di uscire con un nuovo disco, che a un certo punto l’idea di perder tempo dietro l’artwork del compact dev’essere apparsa terribilmente...

Leggi Articolo »