IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Alternative > TELEGRAPH TEHRAN

TELEGRAPH TEHRAN Spettri da scacciare

Un po' di rock Anni Novanta e una buona capacità tecnica. "Spettri da scacciare" è un disco che offre poco altro, perché i Telegraph Tehran sono ancora alla ricerca di un'identità sonora che li allontani dai poster presenti nella sala prove. La scaletta è composta da 9 brani più una live bonus track: sotto l'aspetto sonoro l'album non ha picchi ed è piuttosto ripetitivo negli arrangiamenti, mentre la produzione lirica (in italiano) necessita ancora di un balzo in avanti per lasciare un segno nell'ascoltatore, così come sono, infatti, i testi dei Nostri trasmettono poco o nulla e sono acerbi dal…

Score

QUALITA' - 49%

49%

49

telegraph tehran spettri scacciare

Un po’ di rock Anni Novanta e una buona capacità tecnica. “Spettri da scacciare” è un disco che offre poco altro, perché i Telegraph Tehran sono ancora alla ricerca di un’identità sonora che li allontani dai poster presenti nella sala prove. La scaletta è composta da 9 brani più una live bonus track: sotto l’aspetto sonoro l’album non ha picchi ed è piuttosto ripetitivo negli arrangiamenti, mentre la produzione lirica (in italiano) necessita ancora di un balzo in avanti per lasciare un segno nell’ascoltatore, così come sono, infatti, i testi dei Nostri trasmettono poco o nulla e sono acerbi dal punto di vista contenutistico. Male anche la parte melodica e armonica. In conclusione: un lavoro lacunoso.

Tag