IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Italiano > THE MANIACS

THE MANIACS Die Option

THE_MANIACS_die_option

Pochi fronzoli, tanta sostanza, non tantissima originalità. Die Option” è il terzo lavoro del power trio milanese The Maniacs e si confronta con il rock senza troppe paure. Risultato: la band riesce a sfornare un disco che non annoia ma dal suono estremamente derivativo. Col gioco del “bicchiere mezzo vuoto e mezzo pieno” potremmo costruire due distinte recensioni. Ci vuole dunque equilibrio nel valutare l’album e per scegliere la chiave di lettura migliore. Che secondo noi non può prescindere dal riconoscere la buona capacità di intrattenere del compact: le 12 canzoni in scaletta, infatti, offrono 42 minuti di onesto rock cantato in inglese, un mix proposto con la giusta intensità. Quasi tutte le chitarre ricordano atmosfere già sentite, ma Riccardo Danieli (che è sia voce che chitarrista del gruppo) si guadagna la classica pagnotta grazie all’eccellente prova offerta nell’interpretazione dei brani. Insomma, un lavoro tra luci e ombre, che strappa una sufficienza stiracchiata. Il pezzo migliore? “The Liars”.

Pochi fronzoli, tanta sostanza, non tantissima originalità. . Col gioco del "bicchiere mezzo vuoto e mezzo pieno" potremmo costruire due distinte recensioni. Ci vuole dunque equilibrio nel valutare l'album e per scegliere la chiave di lettura migliore. Che secondo noi non può prescindere dal riconoscere la buona capacità di intrattenere del compact: le 12 canzoni in scaletta, infatti, offrono 42 minuti di onesto rock cantato in…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Tag