IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Top 2014
  • 1
    PAOLO_SAPORITI

    PAOLO SAPORITI Paolo Saporiti

    . Questo Saporiti che canta in italiano (con l’aiuto in cabina di regia dell’Afterhours Xabier Iriondo) è davvero tanta roba e questa volta gli va riconosciuto un notevole scatto in avanti rispetto al passato, un cambio di passo che sa di definitiva maturazione. L’album è registrato benissimo, tanto che la voce dell’artista arriva limpida e intima al punto giusto, mentre Iriondo non esagera, andando a mettere il carico su una manciata di brani, sempre con attenzione e sensibilità. Tutte le dodici canzoni…

    Score

    QUALITA' - 84%

    84%

    84
  • 2
    DAMIEN_RICE_my_favourite_faded_fantasy

    DAMIEN RICE My Favourite Faded Fantasy

    Quanti ne ha ispirati Damien Rice. Se gli venisse riconosciuto 1 centesimo per ogni artista che ha ispirato, il cantautore irlandese sarebbe ricco come Bill Gates. Prodotto da Rick Rubin e dallo stesso Rice, "My Favourite Faded Fantasy" arriva dopo lo storico "O", che nel 2002 vendette due milioni e mezzo di copie in tutto il mondo, e il successivo "9", che di copie ne vendette un milione nel 2006. Da quell'ultimo disco sono trascorsi ben 8 anni e si sono sprecate mille leggende attorno allo stato di salute (fisica e psichica) dell'introverso Damien, che non ama stare al centro dell'attenzione e che qualche anno fa ha…

    Score

    QUALITA' - 84%

    84%

    84
  • 3
    Cesare_Malfatti

    CESARE MALFATTI Una mia distrazione +2

      Proprio un bel disco. E fa davvero impressione il modo di cantare di Cesare Malfatti. "Una mia distrazione +2" (AdesivaDiscografica) è un disco dove l'interpretazione, i testi ispirati e l'atmosfera sono un corpo unico. Impossibile slegare il contenuto dai dettagli, ed . Il compact ha almeno quattro canzoni di assoluto livello: "Andare via", "Apro gli occhi", "Siamo soli assieme" e soprattutto "Se tu sei qui". Gli undici brani in scaletta sono sinuosi, intimi e passionali grazie anche alla partecipazione del pianista jazz Antonio Zambrini e di molti altri musicisti. La mente vola a…

    Score

    QUALITA' - 81%

    81%

    81
  • 4

    SONS OF THE SEA Sons of the Sea

    "Sons of the Sea" (Avow! Records/Membran/Self) è il primo album in studio della nuova creatura omonima di Brandon Boyd, conosciuto dai molti come frontman degli Incubus. Diciamolo subito: i fans di Boyd resteranno leggermente spiazzati da questo lavoro che punta territori nuovi, più complessi, che Brandon affronta mettendoci la solita eccellente attenzione vocale. Prodotto da Brendan O’Brien (Incubus, Pearl Jam, Bruce Springsteen, Rage Against the Machine) e con alcune parti di batteria suonate da Josh Freese (Nine Inch Nails, A Perfect Circle e tanti altri progetti), il disco parte lento ma decolla subito, mettendo in mostra una struttura solida, una validissima fruibilità pop e…

    Score

    QUALITA' - 80%

    80%

    80
  • 5
    tricky_adrian-thaws_cover

    TRICKY Adrian Thaws

    C'è chi ci mette la faccia e chi ci mette il nome. E c'è pure chi ci mette entrambi. Così all’undicesimo album – davvero un bel risultato per uno che nell’adolescenza faceva fatica a dare un domani e un dopo domani all’oggi – Tricky decide di firmare il nuovo disco con nome e cognome e di mettersi in copertina, seppur coperto da platoniche fiamme. Ma vediamo la formazione di questo compact, prima di passare alla recensione vera e propria. Ad "Adrian Thaws" (False Idols/K7!/Audioglobe) hanno collaborato Francesca Belmonte, cantante italo-irlandese già voce del precedente album; Nneka, artista nigeriana-tedesca con cui…

    Score

    QUALITA' - 80%

    80%

    80
  • 6
    CRONACA_E_PREGHIERA

    CRONACA E PREGHIERA Cronaca e Preghiera

    . Azzardiamo entusiasmo perché dopo diversi ascolti la sensazione che è rimasta, ha fatto il paio con quella del primissimo contatto: il disco ha qualità ed è originale. Ci sono anche dei testi assurdi che ti spingono a chiederti: "Ma che cavolo c'hanno nella testa questi qui?!". Cronaca e Preghiera è una band formata da Giuliano Billi, Francesco Salvadori, Ljubo Ungherelli e Vanessa Billi, che a un anno dalla nascita ha deciso di produrre questo debut album di blues moderno, con l'elettronica e il punk che si gettano all'assalto dell'ascoltatore…

    Score

    QUALITA' - 80%

    80%

    80
  • 7

    GNUT Prenditi quello che meriti

    Solitamente il terzo lavoro è sempre quello della maturità, ma nel caso del napoletano Gnut (nome d’arte di Claudio Domestico) il terzo disco, ora, è quello delle piacevoli conferme dopo un percorso artistico che già aveva messo in evidenza numeri notevoli. "Prenditi quello che meriti" (Inri) è : in quest’ottica "Fiume Lento" (con la partecipazione del Marta Sui Tubi, Giovanni Gulino) è un brano che da solo vale il prezzo del compact – è così potente che si fa fatica a non ascoltarlo di continuo. Ma nel complesso è tutto il…

    Score

    QUALITA' - 80%

    80%

    80
  • 8
    MACHETE_CREW_machete_mixtape_vol_3

    MACHETE CREW Machete Mixtape Vol. III

    Avete presente quei film di guerra dove il buono sta in trincea e da dietro un mitragliatore fa partire delle scariche infinite per salvarsi la ghirba? Ecco, portate quella immagine nel contesto "Machete" e avrete una buona fotografia del nuovo disco, terzo capitolo dell’uscita seriale di questa crew che proprio nel 2014 ha valicato i confini della scena indipendente andandosi a prendere un pubblico diverso, senza però tradire l'ideale di partenza. Insomma, nel gioco di equilibri, questo nuovo album sta in piedi proprio perché riesce a parlare a un pubblico ampio senza però apparire troppo mainstream.  Il disco vede alternarsi - tra gli ospiti -…

    Score

    QUALITA' - 79%

    79%

    79
  • 9
    TRENT_REZNOR_ATTICUS_ROSS_gone_girl

    TRENT REZNOR, ATTICUS ROSS Gone Girl

    David Fincher ci mette le immagini, Reznor e Ross i suoni. E così, seguendo un copione già consolidato e fortunato, eccoci arrivati al terzo film assieme. La collaborazione tra il regista di "Seven" e la mente dei Nine Inch Nails (col fido Ross in cabina di regia) funziona. Inutile girarci attorno: . Forse la scaletta troppo corposa (24 episodi e non tutti imprescindibili) è esagerata, ma tolto qualche pezzo che sta lì a riempire (i primi tre brani) il resto è davvero gustoso. Reznor e Ross giocano con l'elettronica e stratificano il suono…

    Score

    QUALITA' - 78%

    78%

    78
  • 10
    WILDBIRDS__PEACEDRUMS_rhythm

    WILDBIRDS & PEACEDRUMS Rhythm

    Non è fondamentale avere un orecchio allenato o fine per cogliere la ricchezza del suono dei coniugi svedesi Mariam Wallentin e Andreas Werliin. Basta lasciare che la musica faccia il suo corso. Perché ci sono dischi che hanno bisogno di ascolti diversi per essere... scoperti, ma qui non è necessario mettere il compact a volume alto o basso per valutarne la resa, qui è tutto sul tavolo e l'unica fatica richiesta è quella di cibarsi del ricco menù. Il ritorno dei Wildbirds & Peacedrums coincide con un disco che mescola atmosfere urbane a fascinazioni esotiche, in quello che potrebbe apparire come un cortocircuito, ma che in…

    Score

    QUALITA' - 77%

    77%

    77
  • 11

    LANA DEL REY Ultraviolence

    Ascolti le canzoni di Lana Del Rey e ti chiedi "...quanto c'è di vero?". Leggi la sua biografia e ti chiedi "...quanto c'è di vero?". Leggi le leggende che circolano sul suo conto in rete (come l'adolescenza segnata dall'alcol, ad esempio) e ti chiedi "...quanto c'è di vero?". Guardi le sue foto, vedi i suoi tatuaggi che compaiono e poi spariscono e ti chiedi "...quanto c'è di vero?". Insomma, quanto c'è di vero in questa artista dalla cifra stilistica altissima che canta di amori strazianti? Le uniche risposte che fornisce "Ultraviolence" (Interscope) sono di natura musicale e dicono che Lana Del Rey è davvero…

    Score

    QUALITA' - 76%

    76%

    76
  • 12
    NIGGARADIO_na-storia

    NIGGARADIO 'Na storia

    Quando una proposta è originale te ne accorgi subito, già al primo ascolto. Magari non la metti bene a fuoco, ma il messaggio ti arriva dritto e forte, non puoi schivarlo. E' il caso dei Niggaradio, progetto di Andrea Soggiu (dj, musicista promotore delle notti catanesi, sound engineer), Daniele Grasso (produttore, musicista, sound engineer con Diego Mancino, Greg Dulli, Afterhours, Cesare Basile, John Parish), Vanessa "Goldie" Pappalardo e Peppe "Thunder" Scalia. "'Na storia" (Dcave Records) è un disco che mischia assieme blues, world music e un sacco di stilosa musica elettronica. Tutto assemblato bene e con un'eccellente fruibilità pop. Insomma, un cd che coniuga intrattenimento e…

    Score

    QUALITA' - 76%

    76%

    76
  • 13
    LELABRENE_Lelabrene

    LELABRENE LeLabrene

    . LeLabrene è un progetto che ruota intorno ai brani composti da Vincent Spinelli e arrangiati insieme alla band. Canzoni sia in inglese che in italiano e dentro ci trovi di tutto ma in piccole dosi: blues, rock, Lucio Battisti, i Radiohead, qualcosa di Beck, di Bob Dylan, finanche di Manu Chao in certi passaggi chitarristici molto liquidi. C'è anche il pop ma in una forma molto moderna che impreziosisce arrangiamenti e produzione. Le chitarre puntellano con precisione gli spazi dentro i quali le sonorità si esprimono. Il disco ci convince,…

    Score

    QUALITA' - 75%

    75%

    75
  • 14
    KENTO_radici

    KENTO & THE VOODOO BROTHERS Radici

    Un po' dispiace aver scoperto questo disco con colpevole ritardo rispetto alla sua uscita. Ora, a distanza di quasi 12 mesi dalla sua nascita, "Radici" (Relief Records) si appresta a essere pubblicato anche in vinile nelle primissime settimane del nuovo anno. Kento & Voodoo Brothers mettono assieme una manciata di tracce velenose e con basi che vanno oltre i classici cliché. L'album è generoso di singoli e il filotto iniziale - "Mp38" (con il feat di Ensi), "Quando sei distratta" e "Voodoo" (con il feat di Ice One) - dà subito la cifra del lavoro. Il resto del compact si mantiene su…

    Score

    QUALITA' - 74%

    74%

    74
  • 15
    ELETTRONOIR_e_che_non_se_ne_parli_più

    ELETTRONOIR E che non se ne parli più

    Se il nuovo disco degli Elettronoir fosse un incrocio, si ammasserebbero al centro un mucchio di fascinazioni complementari e diverse. Perché in "E che non se ne parli più" c'è davvero tanta roba, a partire dalla scaletta extra large (18 brani sono una esagerazione), ma ci sono anche dosi generose di rock, elettronica, canzone d'autore, melodia, pop. A chiudere il cerchio un cantato uomo/donna che fa tanto retrò. Tutte queste componenti finiscono per esaltare la resa di un compact che, tolti alcuni passaggi a vuoto, sta in piedi benissimo e che sa di prodotto da circolo letterario, forse perché nelle ambizioni…

    Score

    QUALITA' - 74%

    74%

    74
  • 16
    NAZARIO_DI_LIBERTO_all_waste_town

    NAZARIO DI LIBERTO All Waste Town

    Partiamo da una considerazione così superficiale da provare preventivamente vergogna: se fai elettronica e hai il vivo desiderio di farla a un certo livello, non puoi usare il tuo nome e cognome, devi per forza di cose inventarti un nick (anche brutto) ma devi averne uno, altrimenti alla lunga non sei credibile. Messa da parte la superficialità, veniamo a questo "All Waste Town" (Irma Records) che ci piace davvero parecchio perché mette in mostra un'elettronica varia con voci filtrate che rimandano la testa a certe cose dei Sigur Rós, ma le fascinazioni non si fermano qui: "Useless" è un pezzo che sa vagamente di…

    Score

    QUALITA' - 73%

    73%

    73
  • 17

    MARIA ANTONIETTA Sassi

    Sul web c’è chi la prende in giro, dandole della “gatta morta” per il modo di cantare. A Maria Antonietta però va dato il merito di aver trovato uno stile, che può piacere o meno, ma sempre di stile parliamo. . E’ un disco che merita la spesa? Assolutamente sì, vi consigliamo di comprarlo per tre motivi. Primo: i testi hanno purezza, drammaticità, intelligenza. Secondo: il rock è la base delle canzoni, ma è un rock del 2014 con la faccia rivolta al passato. Terzo: ‘sta ragazza di Pesaro…

    Score

    QUALITA' - 73%

    73%

    73
  • 18

    PROGETTO PANICO Vivere Stanca

    Progetto Panico è una band nata a Spoleto nell'autunno 2010, dalla collaborazione di tre musicisti che da tempo calcano le scene locali: Enrico Carletti (chitarra e voce), Luca Benedetti (basso), Leonardo Mariani (batteria). "Vivere stanca”, registrato al Green Fog Studio di Genova da Mattia Cominotto (Meganoidi) e Karim Qqru (The  Zen Circus), per la Tirreno Dischi/Superdoggy music, è il primo album di questo trio che mette assieme sarcasmo, riflessioni filosofiche divertenti e poetiche e vita quotidiana, il tutto filtrato con occhio furbo e fare un po' cazzone che però piace tanto. In quest'ottica, "Luigi" è il degno manifesto di un album che possiede melodie, riff micidiali e che dura il…

    Score

    QUALITA' - 73%

    73%

    73
  • 19
    TEHO_TEARDO_ballyturk

    TEHO TEARDO Ballyturk

    Frutto della collaborazione con il drammaturgo Enda Walsh, "Ballyturk" (Spècula Records) si avvale della partecipazione di Cillian Murphy, presente anche nella cover assieme a Mikel Murfi. In questo nuovo album di Teho Teardo compaiono anche Joe Lally (Fugazi) e Lori Goldston, violoncellista dei Nirvana. Insomma, . Per chi invece non conoscesse Enda Walsh, trattasi di uno dei più acclamati sceneggiatori e registi del momento. Irlandese di nascita ma residente da anni a Londra, è…

    Score

    QUALITA' - 72%

    72%

    72
  • 20
    ANTONIO_CASTRIGNANÒ_fomenta

    ANTONIO CASTRIGNANÒ Fomenta

    Se c'è una cosa davvero noiosa è perdere tempo dietro le produzioni in dialetto: ne escono di continuo e mediamente hanno un livello qualitativo molto basso, e questo al netto del volenteroso lavoro degli uffici stampa. Talvolta però capitano delle gradevoli eccezioni. "Fomenta" di Antonio Castrignanò (cd prodotto da Ponderosa e distribuito da IRD) ne è l'esempio. .…

    Score

    QUALITA' - 72%

    72%

    72
  • 21

    KIPPI’S Semplice Come Nuvole

    Un po’ di Battisti, un po’ degli Afterhours (quelli con Xabier Iriondo), un po’ degli austriaci Sofa Surfers. Da questa ipotetica coordinata arrivano i Kippi’s, band italiana dal nome finlandese. Il loro esordio (in formato vinile col cd dentro la confezione e lavorato da Sick Room/GT Music) è pura meraviglia. Le dieci canzoni in scaletta, infatti, sono tutte intrise di una struggente malinconia e dove le canzoni sono sì diverse, ma tutte con un’identità comune. La fruibilità pop è apprezzabile, le liriche intelligenti e…

    Score

    QUALITA' - 72%

    72%

    72
  • 22
    MITICI-GORGI

    MITICI GORGI In the Gorgi Show

    Che roba. Anzi, che casino. Ma (Millessei Dischi/Audioglobe). . Per spiegare il progetto, concedeteci di usare la "velina" del comunicato stampa. Poi arriva anche la recensione vera e propria, abbiate fiducia. "In the Gorgi show" è uno spettacolo musicale simile a un circo, dove personaggi paradossali e storie impossibili si alternano sulla scena. Il direttore artistico è il Mitico Gorgi ma chiunque può assistere allo spettacolo e soprattutto farne parte. Il requisito fondamentale è riuscire a raccontare una storia nel modo…

    Score

    QUALITA' - 71%

    71%

    71
  • 23
    GIULIANO_DOTTORI

    GIULIANO DOTTORI L'Arte Della Guerra Vol. 1

    Ci sono dischi che al primo ascolto ti dicono subito quanto valgono. Quello di Giuliano Dottori parla chiarissimo: è un lavoro che ha valore. Ciò che piace dell'album sono la freschezza e la spontaneità che lo caratterizzano. . Osa ma senza strafare, restando in perenne equilibrio tra pop, rock e un pizzico di folk. Rispetto ai lavori precedenti, in questo nuovo capitolo Dottori compie un evidente passo avanti, dimostrando di aver raggiunto piena consapevolezza della materia prima a disposizione.  Ripassando la scaletta, sono pochi i…

    Score

    QUALITA' - 71%

    71%

    71
  • 24
    MISCELLANEA-BEAT

    MISCELLANEA BEAT Powerfluo acoustic 80s

    Non moriranno mai. Gli Anni Ottanta hanno segnato, evidenziato e ispirato. E continuano a farlo. Gionata Costa (violoncellista, già membro fondatore dei Quintorigo) e Massimo Marches (chitarrista e già cantante delle Officine Pan) con questo lavoro recuperano il pop dell’epoca, rileggendo in chiave acustica una selezione di brani che va da Madonna al duo McCartney-Jackson e ai Depeche Mode, passando per Police, Eurythmics, Talk Talk, The Cure, in un vortice di brani storici e canzoni che hanno cavalcato una stagione per poi perdersi per strada. Le 14 tracce del disco sono state registrate solo con l'ausilio di microfoni posizionati vicino agli strumenti, e…

    Score

    QUALITA' - 71%

    71%

    71
  • 25
    WARPED_intorno_a_me

    WARPED Intorno a me

    Ci sono amori che ti travolgono nonostante le buone intenzioni. Per fortuna non è successo ai Warped: il loro amore per il numetal è sì evidente, però contenuto dentro limiti accettabili. Non siamo davanti al classico progetto dal suono derivativo e qualche idea buttata lì a insaporire la pietanza. Per raccontare "Intorno a me" vale la pena iniziare dalle liriche, che sono il pezzo forte: abbastanza originali, focalizzate sul quotidiano e anche audaci. Il disco inizia e dopo una manciata di secondi ti ritrovi sputata in faccia una roba che più o meno fa così: E se tua figlia piange/perché ha male alla vagina/forse…

    Score

    QUALITA' - 71%

    71%

    71
  • 26
    OCEANS-ON-THE-MOON

    OCEANS ON THE MOON Tidal Songs

    Andrea Leone (voce, chitarra, beats, tastiere) e Marco Martini (basso, tastiere, beats) si sono conosciuti sui banchi di scuola alla fine degli Anni Novanta. Nel 2012 hanno dato vita agli Oceans on the Moon, band che tende una mano ai Mogwai, ma che strizza l'occhio anche ai Radiohead e agli Interpol. Insomma, un progetto che si abbevera oltre i confini italiani e che mette assieme un po' di tutto: elettronica, rock, suoni ombrosi e ritmiche calde.  "Tidal Songs" (New Model Label) è stato lavorato a Genova da quel genio di Mattia Cominotto ed è davvero un bel disco, perché riesce a destare l'attenzione dell'ascoltatore già nelle primissime battute. Certe…

    Score

    QUALITA' - 71%

    71%

    71
  • 27
    FILIPPO_GRAZIANI

    FILIPPO GRAZIANI Le cose belle

    E' difficile mostrare indulgenza verso i figli d'arte. Perché la testa va sempre alla solita percezione: su dieci scalini, almeno nove, sono stati scalati con vari aiutini e immeritato merito. Oppure mettici di mezzo quel filo di umana invidia che sa di pregiudizio più che di critica. Però tolte le sovrastrutture e posta da parte la consapevolezza che Filippo è figlio del più noto Ivan Graziani, ascoltare il suo disco (edito da Officine Pan Idler/Warner Music) è davvero un piacere. Perché è un gioiellino. I punti di contatto col famoso genitore si intravvedono, non sono evidenti. Ivan però era una cosa, Filippo è un'altra…

    Score

    QUALITA' - 70%

    70%

    70
  • 28
    DOG_BYRON

    DOG BYRON Eleven Craters

    Affascinante. Magari avaro di suoni originalissimi, ma con un sacco di idee ben assemblate fra loro. Insomma, lo diciamo subito senza perderci in giri di parole: il disco è valido, molto valido. (Soultube/Audioglobe) è l'album del cantastorie Dog Byron, al secolo Max Trani, e . Il compact già al primo ascolto è generoso di singoli: "Cool", "Eclipse (The Ergonomic Girl)", "Ocean vox", "Faraway" sono brani che funzionano perché hanno costruzioni melodiche accattivanti ma non facilotte o banali. Nel…

    Score

    QUALITA' - 69%

    69%

    69
  • 29
    CADORI

    CADORI Cadori

    Cadori è Giacomo Giunchedi, di Avezzano, ma bolognese d'adozione. Professione: cantautore. Ci abbiamo messo davvero un sacco di tempo per capire e dare un valore al suo progetto discografico. Un sacco di tempo perso tra l'idea di avere a che fare con un bluff e la sensazione di maneggiare il disco di uno bravo per davvero. Alla fine abbiamo "acceso" l'opzione B. Anche se alcune canzoni del compact non sono granché. Ma c'è da dire che al netto delle critiche, tutti i brani hanno stile, hanno una personalità, magari non proposta nell'abito migliore, ma comunque dispongono di un profilo interessante. E non…

    Score

    QUALITA' - 69%

    69%

    69