IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Italiano > THE VALIUM

THE VALIUM Amazing Breakdowns

I The Valium non salveranno il Pianeta e non cambieranno neppure le sorti della musica contemporanea. E non sono neppure troppo originali, però hanno una bella freccia al loro arco: sanno creare canzoni così dirette e orecchiabili che alla quarta traccia diventi per forza di cose un loro fan. "Amazing Breakdowns" è l'elogio dell'immediatezza tradotto in garage music. Zero fronzoli, zero grandi temi, zero effetti speciali, solo canzoni, canzoni, canzoni, che hanno personalità e voglia di arrivare già masticate nella bocca dell'ascoltatore. Questo per dire che non c'è bisogno di fatica per entrare in contatto con l'immaginario (rock) della…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

valium amazing breakdowns

I The Valium non salveranno il Pianeta e non cambieranno neppure le sorti della musica contemporanea. E non sono neppure troppo originali, però hanno una bella freccia al loro arco: sanno creare canzoni così dirette e orecchiabili che alla quarta traccia diventi per forza di cose un loro fan. “Amazing Breakdowns” è l’elogio dell’immediatezza tradotto in garage music. Zero fronzoli, zero grandi temi, zero effetti speciali, solo canzoni, canzoni, canzoni, che hanno personalità e voglia di arrivare già masticate nella bocca dell’ascoltatore. Questo per dire che non c’è bisogno di fatica per entrare in contatto con l’immaginario (rock) della band di Salerno.

In scaletta 14 episodi per poco di più di 30 minuti di musica. Lungo la strada non ci sono cali di tensione e il disco ha chitarre così espressive che invogliano all’air guitar. Ottima la voce di Marco Sabino. Il pezzo migliore? “The Cinematic Spectacle”, strano che non sia diventato un singolo. Insomma, promossi senza alcuna esitazione.

Tag