IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Italiano > VEUVE

VEUVE Yard

La copertina del disco è bruttina, però il contenuto è migliore dell'estetica. I Veuve sono nati a Spilimbergo nel luglio del 2013, sono in tre e il loro è un rock fatto con basso, batteria, chitarra e voce, una formazione classica che riesce a mostrare un bel suono, a tratti persino originale. "Yard" è prodotto e arrangiato molto bene, forse sul mixaggio si poteva fare qualcosa di più ma . Lo capisci subito che il disco ha valore, perché…

Score

QUALITA' - 72%

72%

72

VEUVE yard

La copertina del disco è bruttina, però il contenuto è migliore dell’estetica. I Veuve sono nati a Spilimbergo nel luglio del 2013, sono in tre e il loro è un rock fatto con basso, batteria, chitarra e voce, una formazione classica che riesce a mostrare un bel suono, a tratti persino originale.

Yard” è prodotto e arrangiato molto bene, forse sul mixaggio si poteva fare qualcosa di più ma nel complesso l’album esprime un profilo definito, con delle musiche dai toni spesso scuri che consentono all’ascoltatore di spegnere la testa per lasciarsi trasportare in una dimensione “altra”. Lo capisci subito che il disco ha valore, perché la prima parte è davvero solida: 3 brani extra large (quasi 21 minuti di musica) che fanno da perfetto biglietto da visita. In conclusione, un compact che ha qualcosa da dire, con delle code strumentali che sono una processione verso l’ignoto. Bravi, non sembrano manco italiani.

Tag