IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...

WOPS Il Giorno Onirico

Wops è un progetto nato nel 2006 tra amici volenterosi di fare musica originale, insieme, più come una famiglia che come una band. Da sempre troppo mainstream per l'underground e troppo undergound per il mainstream si definiscono middleground per la loro emancipazione dai generi. Ok, non abbiamo capito cosa sia nel dettaglio il middleground, però ci piace. "Il Giorno Onirico" è un album particolare, con un livello qualitativo discreto per essere un'autoproduzione. Ci piace un po' tutto del disco: il cantato (in italiano), i testi oscuri, la parte musicale che mescola chitarre, tastiere, batteria e una voglia di fare rock…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

WOPS giorno onirico

Wops è un progetto nato nel 2006 tra amici volenterosi di fare musica originale, insieme, più come una famiglia che come una band. Da sempre troppo mainstream per l’underground e troppo undergound per il mainstream si definiscono middleground per la loro emancipazione dai generi.

Ok, non abbiamo capito cosa sia nel dettaglio il middleground, però ci piace. “Il Giorno Onirico” è un album particolare, con un livello qualitativo discreto per essere un’autoproduzione. Ci piace un po’ tutto del disco: il cantato (in italiano), i testi oscuri, la parte musicale che mescola chitarre, tastiere, batteria e una voglia di fare rock sul filo del pop e del cantautorato. In scaletta 12 episodi che scivolano facili facili, forse manca il singolone, cioè il brano capace di portare i Nostri oltre i confini dell’indie, ma per essere il primo album ufficiale l’asticella della sufficienza è superata in scioltezza e se dipendesse da noi, il secondo disco glielo faremmo fare domani mattina. I pezzi migliori? “Lady 88”, “Vinavil”, “Il lancio”. Curioso abbiano scelto – come video – due pezzi non ispiratissimi…

Tag