IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Archivi Autore: Redazione (pagina 10)

Archivi Autore: Redazione

Il volto dell’inganno Vincenzo Capretto

volto dellinganno
Vincenzo Capretto, al suo esordio con "Il volto dell'inganno" (Edizioni Dialoghi del Gruppo Utterson) dà sfogo a una sua passione decisamente precoce. Come racconta egli stesso nell'introduzione già a 4 anni aveva visto il film "L'Esorcista". Grande appassionato del genere, sognava da tempo di scrivere un thriller e - come capita in questi casi - un giorno ha sentito che era venuto il momento. Iniziato a luglio e concluso la notte di Natale, . Protagonista è un'agiata coppia di quarantenni che…

Score

0

Vincenzo Capretto, al suo esordio con “Il volto dell’inganno” (Edizioni Dialoghi del Gruppo Utterson) dà sfogo a una sua passione decisamente precoce. Come racconta egli stesso nell’introduzione già a 4...

Leggi Articolo »

ASSALTI FRONTALI «Sentire i ragazzi che fanno rime per strada mi commuove sempre»

assalti frontali
Assalti Frontali, da pochi giorni, ha pubblicato la versione in vinile di "Profondo Rosso", per la prima volta in LP a 10 anni dall'uscita di . Ne parliamo con Militant A. La pubblicazione in LP del disco ci suggerisce anche un parallelismo tra il passato e l'attualità. Che ricordi hai di quel periodo e di quel fermento, e soprattutto come stai vivendo questo, di periodo?  «Bisogna andare sempre avanti nella vita ma è anche bello ritrovare un disco come "Profondo Rosso" nel suo decimo anniversario…

Score

0

Assalti Frontali, da pochi giorni, ha pubblicato la versione in vinile di “Profondo Rosso“, per la prima volta in LP a 10 anni dall’uscita di un disco che ha indubbiamente...

Leggi Articolo »

LOU MORNERO Grilli

lou mornero grilli
C'è un immaginario sonoro ampio, in questo "Grilli": Depeche Mode, David Bowie, anche un po' di David Sylvian, poi rock, folk, blues. La title track - posta all'inizio - è un biglietto da visita che dice parecchio delle intenzioni di Lou Mornero: incedere solenne, testo asciutto, un mantra da processione. La successiva "La cosa vuota" è più strutturata e ha una forma-canzone più chiara e classica ma l'atmosfera resta solenne, piacevolmente snob, con accenti blues che riportano la memoria dell'ascoltatore a certi panorami americani con il rosso del Sole a scaldare i deserti più aridi. E' un pezzo fortissimo,…

Score

QUALITA' - 64%

64%

64

C’è un immaginario sonoro ampio, in questo “Grilli“: Depeche Mode, David Bowie, anche un po’ di David Sylvian, poi rock, folk, blues. La title track – posta all’inizio – è...

Leggi Articolo »

NOCTURNE Zu Quirke

nocturne
Bella la locandina (una delle più belle del 2020), regia seria, fotografia di pregio, protagoniste credibili, un gran finale. Eppure perché non andiamo oltre la sufficienza? Perché nella parte centrale questo "Nocturne" strizza troppo l'occhio ai teen movies, annacquando clamorosamente quanto costruito all'inizio. Fortunatamente il finale salva tutto, altrimenti l'opera prima della regista e sceneggiatrice Zu Quirke sarebbe rimasta una bella incompiuta, un horror moscio. La trama. Juliet (Sydney Sweeney) e Vivian (Madison Iseman) sono due gemelle di quasi 18 anni che frequentano entrambe un collegio in cui studiano per diventare due grandi pianiste. Vivian è riuscita ad ottenere…

Score

SCORE - 6

6

6

Bella la locandina (una delle più belle del 2020), regia seria, fotografia di pregio, protagoniste credibili, un gran finale. Eppure perché non andiamo oltre la sufficienza? Perché nella parte centrale...

Leggi Articolo »

MADAME Madame

madame
A Sanremo 2021 si è presentata con un pezzo-bomba: perfetto in ambito indipendente e capace di andare in classifica. Ma ascoltando il primo album di Madame, ci si rende conto che "Voce" è l'eccezione, non certo la regola. Non ci sono altri brani su questa falsariga (parliamo a livello puramente stilistico) e la scaletta è troppo condizionata da un numero esagerato di ospiti (in pratica uno per ogni canzone, o quasi...) che annacquano le qualità della giovanissima autrice. . E' tutto slegato -…

Score

QUALITA' - 61%

61%

61

A Sanremo 2021 si è presentata con un pezzo-bomba: perfetto in ambito indipendente e capace di andare in classifica. Ma ascoltando il primo album di Madame, ci si rende conto...

Leggi Articolo »

L’arte di sfasciare le chitarre Stefano Scrima

arte sfasciare chitarre
Il rock e la filosofia hanno molte più cose in comune di quelle che potete immaginare. Sono infatti entrambi tentativi di conoscere e approfondire il reale senza accontentarsi di ciò che ci viene detto essere giusto e sbagliato, e quindi armi per mettere in discussione lo stato delle cose o, detto in altra maniera, strumenti per “ampliare il fronte del possibile”, ovvero addentrarsi nella conoscenza di noi stessi e del mondo oltre i miseri spazi concessi dai ritmi delle nostre giornate. "L’arte di sfasciare le chitarre" parla proprio di questo, partendo dalla nascita del movimento rock come esperienza “tragica” e “diabolica”,…

Score

0

Il rock e la filosofia hanno molte più cose in comune di quelle che potete immaginare. Sono infatti entrambi tentativi di conoscere e approfondire il reale senza accontentarsi di ciò...

Leggi Articolo »

Underdog AN15

underdog
“Underdog” dell’artista e scrittrice AN15 è un romanzo che racconta gli Anni Novanta e i primi Duemila da una prospettiva originale: attraverso la storia di un gruppo di amici, tra cui la protagonista Hansel, si rievocano le atmosfere che si respiravano nei club underground, dove la musica suonava potente e i ragazzi erano liberi di esprimere la loro unicità. Hansel e alcuni dei suoi amici si incontrano da bambini al campo estivo, che somiglia più a un carcere; sin da piccoli si rendono conto di mal tollerare l’autorità e soprattutto le regole che tentano di soffocare la loro libertà. Crescendo,…

Score

0

“Underdog” dell’artista e scrittrice AN15 è un romanzo che racconta gli Anni Novanta e i primi Duemila da una prospettiva originale: attraverso la storia di un gruppo di amici, tra...

Leggi Articolo »

PIQUED JACKS Synchronizer

piqued jacks synchronizer
"Synchronizer" ci dice due cose dei Piqued Jacks: quando il ritmo sale, infilano una potenziale hit dietro l'altra e dimostrano di aver fatto propria la lezione delle rock band inglesi; quando invece c'è da confrontarsi con le ballate, con quella capacità tipicamente italiana di piegare la melodia, allora i colpi restano in canna, tanto che ascoltando certi pezzi di questo terzo disco della band toscana si finisce per restare spiazzati da una differenza così netta fra brani ritmicamente sì diversi, ma dopo tutto figli della stessa radice. La scaletta è perfetta. L'iniziale "Golden Mine" è un ottimo biglietto da…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

“Synchronizer” ci dice due cose dei Piqued Jacks: quando il ritmo sale, infilano una potenziale hit dietro l’altra e dimostrano di aver fatto propria la lezione delle rock band inglesi;...

Leggi Articolo »

ANDREA MAININI Ocean

andrea mainini ocean
"Ocean" è il disco di esordio di Andrea Mainini (progetto completamente indipendente) e arriva con un profilo chiaro: il post rock è (ancora) vivo e lotta (ancora) assieme a noi. Questo per dire che non ci sono dubbi circa le coordinate sonore dell'album, che va a riesumare un immaginario che una quindicina di anni fa andava forte e che purtroppo negli ultimi due lustri ha perso fascino e adepti. Mainini ha il merito di personalizzare molto la sua proposta, risultando sì derivativo al massimo (del resto il genere è quello, non è che ti puoi inventare granché) ma provando…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

“Ocean” è il disco di esordio di Andrea Mainini (progetto completamente indipendente) e arriva con un profilo chiaro: il post rock è (ancora) vivo e lotta (ancora) assieme a noi....

Leggi Articolo »