IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Archivi Autore: Redazione (pagina 5)

Archivi Autore: Redazione

SALVATORE MARIA RUISI Niente non rimane niente

salvatore maria ruisi
Quello di Salvatore Maria Ruisi è un esordio pieno di accelerazioni e brusche frenate. Partiamo dalle cose negative. Ci sono troppi... ospiti che reclamano spazio oltre il dovuto. Sono ospiti che probabilmente arrivano dagli ascolti dell'autore: De Gregori su tutti, ma anche De André e persino Rino Gaetano. Il risultato è un disco che troppo spesso risulta derivativo e troppo poco personale, incapace di stare in equilibrio tra ispirazioni e intenzioni. Di positivo c'è che quando il Nostro si stacca dai Miti, si intravvede della discreta originalità: "Suicidio sociale" è un ottimo singolo, un pezzo che potrebbe funzionare anche…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

Quello di Salvatore Maria Ruisi è un esordio pieno di accelerazioni e brusche frenate. Partiamo dalle cose negative. Ci sono troppi… ospiti che reclamano spazio oltre il dovuto. Sono ospiti...

Leggi Articolo »

DURMAST Alone

durmast
Quindi non siamo rimasti i soli a pensare che una bella base ritmica... grassa sia il lasciapassare migliore verso un'elettronica intelligente? Fa piacere ascoltare questo "Alone" e sentirsi un po' meno... soli nell'immaginare un ponte ideale tra Anni Ottanta e Anni Duemila, un percorso da percorrere a passo svelto verso un'idea di musica moderna e vintage al tempo stesso. “Alone” è il nuovo album di Davide Donati aka Durmast, producer marchigiano attivo sulle scene anche come batterista punk-rock. Il suo è un lavoro attuale ma con vari rimandi alle decadi passate. Per certi versi è un lavoro artigianale, perché…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

Quindi non siamo rimasti i soli a pensare che una bella base ritmica… grassa sia il lasciapassare migliore verso un’elettronica intelligente? Fa piacere ascoltare questo “Alone” e sentirsi un po’...

Leggi Articolo »

Harlem. You write the rules Luca Leone

harlem
“Harlem. You write the rules” di Luca Leone è un intenso romanzo in cui ampio spazio è dedicato alla caratterizzazione dei personaggi: non solo nelle figure dei protagonisti Joe e Richard (detto Pee Wee) ma anche in quelle del Boss così come di Holcombe e Goat, è rappresentata perfettamente una generazione difficile, tormentata e sfaccettata - quella degli abitanti del quartiere nero di Harlem nei tardi Anni Sessanta. L’autore accompagna i personaggi in un viaggio lungo vent’anni in cui si racconta della loro dura esistenza votata al crimine, ma anche della loro inesauribile passione per lo street basket, giocato al…

Score

0

“Harlem. You write the rules” di Luca Leone è un intenso romanzo in cui ampio spazio è dedicato alla caratterizzazione dei personaggi: non solo nelle figure dei protagonisti Joe e...

Leggi Articolo »

Not Afraid – L’evoluzione di Eminem Anthony Bozza

not afraid
"Not Afraid - L'evoluzione di Eminem" di Anthony Bozza è un volume ricco di contributi e interviste concesse all’autore da Eminem e da molti suoi collaboratori, amici e produttori. Un racconto che mette in luce, a fianco alla carriera, alcuni momenti difficilissimi della vita del rapper di Detroit: i problemi con le pillole, il rischio di morte, il peso eccessivo, l'omicidio di Proof, suo amico, mentore e compagno nei D12. “Not Afraid” è il resoconto definitivo di una storia al limite, un ritratto intimo e certamente unico di un uomo incredibilmente riservato che, partendo da una realtà famigliare disastrata, è…

Score

0

“Not Afraid – L’evoluzione di Eminem” di Anthony Bozza è un volume ricco di contributi e interviste concesse all’autore da Eminem e da molti suoi collaboratori, amici e produttori. Un...

Leggi Articolo »

FRANK BRAMATO Non essere

frank bramato
"Non essere” è il disco d’esordio di Frank Bramato, artista originario salentino decisamente fuori dagli schemi e di difficile collocazione, perché partendo da posizioni rock, l'autore tocca vari porti: cantautorato, sperimentazione, world music, poesia parlata. . Il risultato è appunto un disco spiazzante, con ogni canzone diversa dall'altra e un'idea di pop barocca. Bisogna essere chiari: o piacerà subito, al primo ascolto, o "Non essere" risulterà insopportabile. Niente vie di mezzo, non è…

Score

QUALITA' - 61%

61%

61

“Non essere” è il disco d’esordio di Frank Bramato, artista originario salentino decisamente fuori dagli schemi e di difficile collocazione, perché partendo da posizioni rock, l’autore tocca vari porti: cantautorato,...

Leggi Articolo »

THE ROOM – LA STANZA DEL DESIDERIO Christian Volckman

the room
Probabilmente troverete in giro varie recensioni non troppo positive di questo "The Room". Ma alla prova dei fatti la pellicola di Christian Volckman è roba seria, girata e montata con capacità e soprattutto la storia - per quanto irreale - regge il gioco della finzione. Aggiungete sulla bilancia due protagonisti egregi ed ecco che i valori pendono alla grande verso un giudizio positivo. Difficile invece inquadrare il film in un genere preciso, dal momento che thiller, fantasy e surreale tendono a rincorrersi spesso, e il finale rimanda a Jaume Balagueró ma anche a Hitchcock. Questo per dire che le…

Score

SCORE - 7

7

7

Probabilmente troverete in giro varie recensioni non troppo positive di questo “The Room“. Ma alla prova dei fatti la pellicola di Christian Volckman è roba seria, girata e montata con...

Leggi Articolo »

Il mondo di Joya Riccardo Tontaro

mondo joya
Con brillante ironia Riccardo De Tonnis conduce il lettore nel suo mondo di sogni e immaginazione. Non ha paura di mostrare il suo animo bambino, tutt’altro. Se ne serve per volare con la fantasia e per creare una realtà migliore, in cui tutti possono esprimersi liberamente. È un maestro di scuola elementare che considera la sua classe di piccoli alunni un vero e proprio rifugio, un luogo in cui le favole ispirano e insegnano. Ama scrivere e inventare storie, passione trasmessa dal nonno Teodomiro, noto professore di Lettere il quale, prima di andarsene, gli regala un vecchio taccuino contente racconti…

Score

0

Con brillante ironia Riccardo De Tonnis conduce il lettore nel suo mondo di sogni e immaginazione. Non ha paura di mostrare il suo animo bambino, tutt’altro. Se ne serve per...

Leggi Articolo »

LAINO & BROKEN SEEDS Sick to the bone

laino
Se la valutazione si limitasse alla tecnica, questo "Sick to the bone" del trio Laino & Broken Seeds meriterebbe indubbiamente un voto alto, perché l'esecuzione dei brani è impeccabile, c'è davvero tanta qualità. Ma giudicare un disco significa anche pesare le idee presenti all'interno, ed è qui che il castello vacilla. Perché (vedi l'ottima "Way Up Above"), in una sorta di timida emancipazione che…

Score

QUALITA' - 53%

53%

53

Se la valutazione si limitasse alla tecnica, questo “Sick to the bone” del trio Laino & Broken Seeds meriterebbe indubbiamente un voto alto, perché l’esecuzione dei brani è impeccabile, c’è davvero...

Leggi Articolo »

HELL RICO Una vita all'inferno

hell rico
Un po' ruvido il primo ascolto, le cose migliorano un pochino con gli ascolti successivi, anche se resta l'impressione iniziale, cioè è tutto un po' nervoso in questo "Una vita all'inferno". E non ci riferiamo esclusivamente all'aspetto sonoro, ma proprio alla produzione e all'arrangiamento di un disco che fatica a trovare al suo interno un centro di gravità permanente, giusto per citare l'immortale Battiato. Gli Hell Rico fanno un rock alternativo con ampie concessioni alle chitarre distorte e una devozione verso la scena Anni Novanta. Il loro è un prodotto - cantato in italiano - fuori moda, e quest'ultimo…

Score

QUALITA' - 59%

59%

59

Un po’ ruvido il primo ascolto, le cose migliorano un pochino con gli ascolti successivi, anche se resta l’impressione iniziale, cioè è tutto un po’ nervoso in questo “Una vita...

Leggi Articolo »

A QUIET PLACE II John Krasinski

a quiet place ii
"A Quiet Place II" parte un po' come il primo capitolo di Cloverfield (sottovalutatissimo) e poi svolta verso alcune idee di "Lost". Nel mezzo ancora loro: i mostri ciechi ma con l'udito finissimo. E la recensione potrebbe tranquillamente finire qui, visto che parliamo comunque di una pellicola povera di idee vere e proprie, tenuta in piedi da Emily Blunt . La trama. Più di…

Score

SCORE - 4

4

4

“A Quiet Place II” parte un po’ come il primo capitolo di Cloverfield (sottovalutatissimo) e poi svolta verso alcune idee di “Lost”. Nel mezzo ancora loro: i mostri ciechi ma...

Leggi Articolo »