IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Cinema2018 (pagina 3)

Cinema2018

HOSTILE Mathieu Turi

hostile
"Hostile" è il classico film a basso budget che punta tutto sulla sceneggiatura, e a ruota, sulla bravura degli interpreti. In quest'ottica, Mathieu Turi ha vinto la sua scommessa, perché il suo thriller con mostri e cacciatori non ricalca troppo "il già visto" e gira attorno a una storia d'amore e ai suoi risvolti. Ok, c'è un filino di miele qua e là, però la narrazione è fluida e qualche sbavatura è concessa. La trama. Siamo in un futuro post-apocalittico, in un deserto dove si aggirano mostri che hanno superato tutto, hanno superato il concetto di zombie, non sono più…

Score

SCORE - 6.5

6.5

7

“Hostile” è il classico film a basso budget che punta tutto sulla sceneggiatura, e a ruota, sulla bravura degli interpreti. In quest’ottica, Mathieu Turi ha vinto la sua scommessa, perché il...

Leggi Articolo »

HEREDITARY – LE RADICI DEL MALE Ari Aster

hereditary
Niente male la pellicola diretta e sceneggiata da Ari Aster. "Hereditary - Le radici del male" è più un thriller che un horror, ma, sfumature a parte, si fa forza su almeno 4 o 5 idee veramente carine, che in una certe misura rimandano a "Rosemary's Baby". Le musiche giocano un ruolo fondamentale nel mantenere alta la tensione. La trama. La pellicola si apre mostrando il funerale della matriarca Ellen Graham, durante il quale sua figlia Annie (Toni Collette) pronuncia un elogio funebre in cui espone il loro rapporto complicato. Tornati a casa, Annie e suo marito Steve (Gabriel Byrne)…

Score

SCORE - 7

7

7

Niente male la pellicola diretta e sceneggiata da Ari Aster. “Hereditary – Le radici del male” è più un thriller che un horror, ma, sfumature a parte, si fa forza...

Leggi Articolo »

IO SONO TEMPESTA Daniele Luchetti

io sono tempesta
Mettiamola così: tra i filmetti è un filmone, mentre tra i film (intesi come roba seria) è un filmetto. Questo per dire che "Io sono Tempesta" è una pellicola apprezzabile se valutata dal punto di vista del mero intrattenimento, mentre è terribile dal punto di vista dell'originalità e della scrittura, sembra l'ennesimo riciclo di idee già riciclate nel tempo. Se fosse un brano musicale, sarebbe la cover bruttina di una cover brutta presa da un classico ormai fuori moda. La trama. Numa Tempesta (Marco Giallini) è un ricco uomo d’affari che, condannato per evasione fiscale, si trova a dover scontare…

Score

SCORE - 4.5

4.5

5

Mettiamola così: tra i filmetti è un filmone, mentre tra i film (intesi come roba seria) è un filmetto. Questo per dire che “Io sono Tempesta” è una pellicola apprezzabile...

Leggi Articolo »

OBBLIGO O VERITÀ Jeff Wadlow

obbligo verita
Dati tratti da Wikipedia. Il budget del film è stato di 3,5 milioni di dollari. La pellicola ha incassato 40,7 milioni di dollari nel Nord America e 51,8 nel resto del mondo, per un totale di 92,5 milioni di dollari al botteghino mondiale. Insomma, tanto di cappello alla Blumhouse Productions e naturalmente a Jason Blum, che sa come fare i soldi. Ora veniamo alla recensione di "Obbligo o verità", che è un film modesto, povero di idee, per certi versi parente alla lontana del favoloso "It Follows" - quello sì che è un film da vedere e rivedere. La trama. Un gruppo di amici…

Score

SCORE - 3.5

3.5

4

Dati tratti da Wikipedia. Il budget del film è stato di 3,5 milioni di dollari. La pellicola ha incassato 40,7 milioni di dollari nel Nord America e 51,8 nel resto del mondo,...

Leggi Articolo »

12 SOLDIERS Nicolai Fuglsig

12 soldiers
Il film è tratto da una storia vera, ma questo non lo rende immune da una constatazione banale e reale: è un'opera mediocre. E questo per tre motivi: la pessima scelta del protagonista (Chris Hemsworth), la sceneggiatura e la regia. Insomma, "12 Soldiers" è la classica "americanata" . La trama. All’indomani degli attentati dell’11 settembre del 2001, l’esercito statunitense si prepara a reagire…

Score

SCORE - 5

5

5

Il film è tratto da una storia vera, ma questo non lo rende immune da una constatazione banale e reale: è un’opera mediocre. E questo per tre motivi: la pessima...

Leggi Articolo »

CHIUDI GLI OCCHI Marc Forster

chiudi occhi
"Chiudi gli occhi" è un film brutto. O meglio: il soggetto è interessante, il cast azzeccato (protagonisti e comprimari compresi) e anche la regia sfodera una manciata di inquadrature di pregio, ma a bastonare le buone intenzioni iniziali ci pensano un montaggio fra i peggiori della stagione e una sceneggiatura che esaspera le attese sino al naufragio finale. La trama. Gina (Blake Lively) e James (Jason Clarke) sono felicemente sposati e vivono a Bangkok. Gina è cieca dall'infanzia, a causa di un incidente automobilistico in cui hanno perso la vita i suoi genitori. Nonostante la sua condizione, Gina vive una vita piena ed…

Score

SCORE - 4.5

4.5

5

“Chiudi gli occhi” è un film brutto. O meglio: il soggetto è interessante, il cast azzeccato (protagonisti e comprimari compresi) e anche la regia sfodera una manciata di inquadrature di...

Leggi Articolo »

LA PRIMA NOTTE DEL GIUDIZIO Gerard McMurray

prima notte giudizio
Prima regola di un prequel: preparati una storia convincente che giustifichi film e naturalmente inizio della saga. Altra regola: se ti inventi un manifesto (bello) con una maschera (bella), poi sarebbe anche intelligente usarla durante il film, darle visibilità, metti che il film va bene e diventa oggetto di culto magari ci tiri su qualche spicciolo. Se invece la inquadri per 3 secondi, fai un autogol. Così come è un autogol - quando la sceneggiatura è deboluccia - non investire su un "cattivo" degno di tal nome. La lunga premessa sopra per dire che "La prima notte del giudizio"…

Score

SCORE - 3.5

3.5

4

Prima regola di un prequel: preparati una storia convincente che giustifichi film e naturalmente inizio della saga. Altra regola: se ti inventi un manifesto (bello) con una maschera (bella), poi...

Leggi Articolo »

TULLY Jason Reitman

tully
Jason Reitman (regista), Diablo Cody (sceneggiatrice) e Charlize Theron (protagonista) con "Tully" ci ricordano che si può ancora (e sempre) fare del grande cinema partendo dalle idee e dalla quotidianità di ognuno di noi. Non servono gli effetti speciali per parlare di famiglia, maternità, stanchezza e stress, servono semplicemente (si fa per dire...) le idee, e in questo caso ci sono, e sono sparse a piene mani dall'inizio alla fine, anzi, forse è alla fine che l'incastro risulta perfetto, valorizzando i tanti dettagli posti lungo la narrazione. Insomma, veramente una pellicola intelligente, fatta bene, con la solista Charlize Theron che negli ultimi…

Score

SCORE - 7.5

7.5

8

Jason Reitman (regista), Diablo Cody (sceneggiatrice) e Charlize Theron (protagonista) con “Tully” ci ricordano che si può ancora (e sempre) fare del grande cinema partendo dalle idee e dalla quotidianità di ognuno...

Leggi Articolo »

IL SACRIFICIO DEL CERVO SACRO Yorgos Lanthimos

sacrificio cervo sacro
"Il sacrificio del cervo sacro" è grande cinema. Ve lo diciamo così, subito, in modo tale che, se volete, potete anche fermarvi qui e prendere la via del cinema più vicino. Nel caso, fatelo alla svelta, perché . Quindi non vi affannate a leggere troppe recensioni in giro; prendete il portafogli e via verso la sala sotto casa. Nel 2017, a Cannes, il film si aggiudicò il premio per la miglior sceneggiatura in coabitazione…

Score

SCORE - 9

9

9

“Il sacrificio del cervo sacro” è grande cinema. Ve lo diciamo così, subito, in modo tale che, se volete, potete anche fermarvi qui e prendere la via del cinema più...

Leggi Articolo »

PAPILLON Michael Noer

papillon
Un remake che non annoia e che segue un percorso il cui unico obiettivo è intrattenere. "Papillon" è un film... cortese, nel senso che si prende cura dello spettatore fin dalle prime battute e lo accompagna - mano nella mano - verso un finale atteso. La trama. La pellicola è un remake dell'omonimo film diretto da Franklin Schaffner nel 1973, a sua volta basato sull'autobiografia di Henri Charrière sulla sua prigionia e le ripetute fughe dalla famigerata colonia penale dell'Isola del Diavolo. Nella Parigi degli Anni Trenta il venticinquenne Henri Charrière, soprannominato "Papillon", viene incastrato per un omicidio che non…

Score

SCORE - 6.5

6.5

7

Un remake che non annoia e che segue un percorso il cui unico obiettivo è intrattenere. “Papillon” è un film… cortese, nel senso che si prende cura dello spettatore fin...

Leggi Articolo »