IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Interviste (pagina 37)

Interviste

BADLY DRAWN BOY «Io sono la persona meno adatta per lanciare mode...»

BADLY-DRAWN-BOY
Te lo vedi sul palco, Badly Drawn Boy, e tutto sembra tranne che la stessa persona che ha guadagnato pagine (e paginate) sui magazine di mezza Europa in questi ultimi anni. Anzi, .   Partiamo da una delle tue grandi passioni: le colonne sonore. C'è qualche film del passato o recente che ti sarebbe piaciuto musicare? «Mi piace molto la colonna sonora de “Il Laureato”, mi sarebbe piaciuto averla scritta e credo che in…

Score

0

Te lo vedi sul palco, Badly Drawn Boy, e tutto sembra tranne che la stessa persona che ha guadagnato pagine (e paginate) sui magazine di mezza Europa in questi ultimi...

Leggi Articolo »

MARIELLA NAVA «Il Sud fortifica, ti dà fantasia, ti dà quello spirito di adattamento che poi nella vita aiuta sempre»

MARIELLA_NAVA
«Un po' di silenzio ogni tanto fa bene, sennò il rischio è quello di ripetersi, di parlarsi addosso. Inoltre la libertà di non avere scadenze contrattuali mi ha spesso aiutato a prendermi il tempo necessario». Parola di Mariella Nava, una delle poche in Italia a potersi per davvero fregiare dell'etichetta di “cantautrice”. Cosa ha osservato negli ultimi anni? «Il mondo è cambiato, il mondo sta ancora cambiando. In televisione ci parlano di “spread” e “btp”, ma dietro queste parole ci sono le difficoltà di tanti pensionati che sognavano di vivere in serenità dopo una vita di sacrifici, e che invece faticano ad…

Score

0

«Un po’ di silenzio ogni tanto fa bene, sennò il rischio è quello di ripetersi, di parlarsi addosso. Inoltre la libertà di non avere scadenze contrattuali mi ha spesso aiutato a...

Leggi Articolo »

FRANCO BATTIATO «E' vero, non è per nulla facile trovare il silenzio, basta però aver voglia di cercarlo»

FRANCO_BATTIATO
«E' vergognoso che un Paese civile non pensi ai più deboli, e invece sperperi denaro senza controllo». Le parole non sono di un sindacalista con gli slogan nel taschino o di un operaio incazzato, ma di un Maestro della musica italiana egualmente incazzato. «Non mi piace quello che vedo attorno a me». . Maestro, cosa non va? «In un Paese civile, in un Paese degno di questo nome, chi paga le tasse credo che vorrebbe aiutare i più deboli, quelli che non hanno un posto di…

Score

0

«E’ vergognoso che un Paese civile non pensi ai più deboli, e invece sperperi denaro senza controllo». Le parole non sono di un sindacalista con gli slogan nel taschino o...

Leggi Articolo »

GUÈ PEQUENO «Quelli che dicono che i soldi non rendono felici, sono di solito quelli che i soldi già li hanno...»

CLUB_DOGO_GUÈ_PEQUENO
Quella di Guè Pequeno, uno dei tre leader dei Club Dogo, è una vita da mito: «Sì, ». Quali? «Gli incontri promozionali, ad esempio, non sono mai una passeggiata, . Credo sia lo specchio della nostra epoca questo comportamento». Più forma che sostanza? «Fa parte del gioco: se sei un artista amato, hai un seguito enorme e nel mezzo ci trovi di tutto:…

Score

0

Quella di Guè Pequeno, uno dei tre leader dei Club Dogo, è una vita da mito: «Sì, ma che ha anche dei lati negativi». Quali? «Gli incontri promozionali, ad esempio, non...

Leggi Articolo »

PINO SCOTTO «Alla musica devo tutto: senza il rock sarei finito a fare il ladro o lo spacciatore»

PINO_SCOTTO
«Non chiamatemi artista, io sono un operaio che si diverte a cantare». Ad una certa età e dopo una vita di lavoro duro, c’è chi farebbe carte false per un’esistenza tranquilla, e invece a Pino Scotto, mito del rock italiano, la vita su e giù dal palco calza a pennello: «Alla musica devo tutto: senza il rock sarei finito a fare il ladro o lo spacciatore. ». Cos’altro è per te la musica? «E’ il mio sogno e non ho mai permesso a nessuno di portarmelo via. Ogni giorno…

Score

0

«Non chiamatemi artista, io sono un operaio che si diverte a cantare». Ad una certa età e dopo una vita di lavoro duro, c’è chi farebbe carte false per un’esistenza...

Leggi Articolo »

PAOLA TURCI «La felicità è un cammino fatto di brevissimi istanti. Io quel cammino voglio continuare a percorrerlo»

PAOLA_TURCI
«Il tempo che passa mi spaventa un po’, ma non troppo. Voglio vivere la mia età senza paura: ». Hai trovato un equilibrio, Paola? «Può darsi. Di sicuro ho maturato una certezza: voglio proseguire nella mia ricerca di uno stato di benessere, che non ha a che fare con cose materiali». Cosa desideri? «». Quindi punti alla felicità. Ma sai cos’è? «La felicità è un cammino fatto di brevissimi istanti. Io quel cammino…

Score

0

«Il tempo che passa mi spaventa un po’, ma non troppo. Voglio vivere la mia età senza paura: fisicamente mi sento bene, non ho problemi, sono in forma. Per diverso...

Leggi Articolo »

MARTA SUI TUBI Gulino: «A me piace scrivere nella mia mansarda, usando fogli bianchi, gomma e matita»

MARTA_SUI_TUBI
«A me non piacciono i talent show – spiega Giovanni Gulino, voce dei Marta Sui Tubi – perché per uno che vince ce ne sono altri cento che vengono bruciati. E una volta che esci da quel meccanismo nessuno punta più su di te. Inoltre . Questa idea che la musica debba subito essere palchi grandi e successo da rockstar non mi piace». Quindi? «Quindi il mio consiglio è non aver paura della gavetta ». Come si scrive…

Score

0

«A me non piacciono i talent show – spiega Giovanni Gulino, voce dei Marta Sui Tubi – perché per uno che vince ce ne sono altri cento che vengono bruciati. E una...

Leggi Articolo »

VINICIO CAPOSSELA «La poesia di De Andrè toglie i veli, spiega le cose. A volte mi ha rivelato di essere sulla strada giusta»

VINICIO_CAPOSSELA
Per molti rappresenta il naturale erede di Fabrizio De Andrè. E in effetti - confrontando lo stile, la poetica dei due artisti - i rimandi, i punti in comune, si sprecano. Lui è Vinicio Capossela. «Questo è un grande complimento e nell'accettarlo non vorrei peccare d'immodestia. . Quando si avanza alla maniera dei pellegrini, cercando la strada, può capitare di riconoscere qualche speciale punto, e scoprire che qualcuno ci è passato prima e ne…

Score

0

Per molti rappresenta il naturale erede di Fabrizio De Andrè. E in effetti – confrontando lo stile, la poetica dei due artisti – i rimandi, i punti in comune, si...

Leggi Articolo »

NADIA & THE RABBITS «Vorrei che le mie canzoni assomigliassero un po' alle fiabe»

NADIA-&-THE-RABBITS
«Mi piace il mondo delle fiabe, quell'universo che nasce e finisce in pochi attimi. Vorrei che le mie canzoni assomigliassero un po' alle fiabe». Ha un cognome teutonico dal suono impegnativo ma è l'Italia la terra dei sogni di Nadia von Jacobi, leader dei Nadia & The Rabbits: «Sono nata e cresciuta a Monaco di Baviera, poi a 16 anni sono arrivata in Italia e non credo che potrei fare a meno di questo Paese meraviglioso». Sei una tedesca atipica. Dalla Germania riceviamo, spesso, più critiche che elogi… «Quella tedesca e quella italiana sono due culture che faticano a comunicare…

Score

0

«Mi piace il mondo delle fiabe, quell’universo che nasce e finisce in pochi attimi. Vorrei che le mie canzoni assomigliassero un po’ alle fiabe». Ha un cognome teutonico dal suono...

Leggi Articolo »

DIMARTINO «Quando scrivo canzoni troppo personali me le tengo nel cassetto»

DIMARTINO
“Sarebbe bello non lasciarsi mai, ma abbandonarsi ogni tanto è utile”. Per il titolo del suo ultimo album ha scelto un aforisma, vive nel mito di Luigi Tenco e Lucio Dalla. Ultimo dettaglio: la band in cui canta porta il suo cognome: «». E ancora: «Se fai musica d'autore, in Italia, non puoi prescindere da certi personaggi e da certi luoghi. Io i cantautori li ho scoperti tardi e con ascolti veloci, ma tutt'oggi li guardo con ammirazione». Anche il calcio è una tua passione, vero? «Io tifo Palermo quando le…

Score

0

“Sarebbe bello non lasciarsi mai, ma abbandonarsi ogni tanto è utile”. Per il titolo del suo ultimo album ha scelto un aforisma, vive nel mito di Luigi Tenco e Lucio...

Leggi Articolo »