IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Must-Have (pagina 2)

Must-Have

THE FASHION The Fashion

the fashion
Peccato si siano sciolti nel 2011, perché i danesi The Fashion avevano un bel potenziale. In parte espresso nel loro secondo (e ultimo) album omonimo. Di quel disco vogliamo segnalarvi due canzoni in particolare (“Solo Impala (Take the Money and Run)” e “Like Knives”) che lasciano di stucco tanto sono potenti dal punto di vista commerciale e ben arrangiate. Anche la conclusiva “Vampires With Gold Teeth” ha una bella personalità. . Magari non convincono sempre, ma  quando…

Score

0

Peccato si siano sciolti nel 2011, perché i danesi The Fashion avevano un bel potenziale. In parte espresso nel loro secondo (e ultimo) album omonimo. Di quel disco vogliamo segnalarvi due...

Leggi Articolo »

LA BLANCHE ALCHIMIE Galactic Boredom

la blanche alchimie galactic boredom
Per chi non avesse ascoltato il cd, come lo descriveresti tu, Jessica? «Un album di pop internazionale, accessibile, con delle melodie molto marcate e una grossa qualità: se da un pezzo qualunque togli gli strumenti e lasci solo chitarra e voce, il brano regge, sta in piedi. Ecco, questa è la grande forza di “Galactic Boredom”: la personalità». Nell'epoca di Internet e del mordi-e-fuggi, cioè del tutto consumato e bruciato sul momento, quella de La Blanche Alchimie è una storia davvero curiosa. Titolari del progetto Jessica Einaudi e Federico Albanese, all'attivo un bel percorso che nel 2011 li ha portati a…

Score

0

Per chi non avesse ascoltato il cd, come lo descriveresti tu, Jessica? «Un album di pop internazionale, accessibile, con delle melodie molto marcate e una grossa qualità: se da un...

Leggi Articolo »

ASSALTI FRONTALI Hic Sunt Leones

assalti frontali hic sunt leones
Nel 2004, rotto il contratto con la BMG, gli Assalti Frontali sono tornati a essere indipendenti e a pubblicare il loro "Hic Sunt Leones". Un lavoro che nella discografia di Militant A è da sempre visto un po' come il brutto anatroccolo rispetto ai dischi precedenti. Per noi è invece il miglior compact mai sfornato dagli Assalti Frontali. A condizionare il nostro giudizio positivo, forse, il ricordo del tour che seguì l'uscita del disco, tour che riportò sul palco (dopo parecchia assenza) Lou X, una breve parentesi prima di tornare nel silenzio a fare a pugni coi suoi fantasmi. Se…

Score

0

Nel 2004, rotto il contratto con la BMG, gli Assalti Frontali sono tornati a essere indipendenti e a pubblicare il loro “Hic Sunt Leones“. Un lavoro che nella discografia di Militant...

Leggi Articolo »

MARCO PARENTE Trasparente

marco parente trasparente
C'è stato un momento, agli inizi degli Anni Duemila, che Marco Parente è stato tanto così dal diventare un cantautore di quelli in grado di prendersi qualcosa in più di una semplice nicchia. Questo perché molti pianeti erano allineati nel modo giusto: un'etichetta di medio-alto livello alle spalle (la Mescal), un percorso in crescendo e già un buon repertorio in tasca. Nel 2002 arriva "Trasparente", e si sale ulteriormente di livello: Manuel Agnelli in cabina di regia come produttore, Paolo Benvegnù alle chitarre elettriche e Andrea Franchi alla batteria. E ovviamente ci sono pure le composizioni: veramente, veramente belle, perfetto mix di canzone…

Score

0

C’è stato un momento, agli inizi degli Anni Duemila, che Marco Parente è stato tanto così dal diventare un cantautore di quelli in grado di prendersi qualcosa in più di una...

Leggi Articolo »

ALMAMEGRETTA Sciuoglie ‘e cane

almamegretta sciuoglie cane
Anno 2003. Raiz lascia la band per intraprendere la carriera solista. Il disco "Sciuoglie 'e cane", primo frutto della neonata etichetta Sanacore, esce nei primi giorni di dicembre e segna l'inizio di una nuova fase della storia degli Almamegretta.  “Sciuoglie 'e cane” è un album che profuma d’asfalto infuocato, che parla la lingua delle immagini e che all’occorrenza sa raccontare storie tutt’altro che banali. E’ un disco fatto alla vecchia maniera: pensato per essere suonato e con svariate chiavi di lettura. Tre i punti di forza: la voce sporca di Lucariello, talento purissimo nato nei vicoli partenopei; le avvolgenti linee di basso; le…

Score

0

Anno 2003. Raiz lascia la band per intraprendere la carriera solista. Il disco “Sciuoglie ‘e cane“, primo frutto della neonata etichetta Sanacore, esce nei primi giorni di dicembre e segna l’inizio di una...

Leggi Articolo »

DAN BLACK Un

dan black un
Percorso stranissimo, quello di “Un”: registrato nel 2008, uscito in Inghilterra nel 2009, poi negli States nel 2010 e infine arrivato in Italia nel 2011. Messi da parte i Planet Funk e i The Servant, Dan Black all'epoca si è qui esposto in prima persona, senza filtri o coperture. Il risultato? Davvero molto buono. Il disco è un concentrato di elettro-pop-rock dalla presa rapidissima, complice la presenza di diversi potenziali singoli, fra cui “U + Me =”, “Pump My Pumps” e soprattutto “Let Go”, un pezzo che esalta le capacità vocali dell'artista londinese. Come un elastico, "Un" si muove pescando…

Score

0

Percorso stranissimo, quello di “Un”: registrato nel 2008, uscito in Inghilterra nel 2009, poi negli States nel 2010 e infine arrivato in Italia nel 2011. Messi da parte i Planet...

Leggi Articolo »

RISCHIO Sogni d’oro

rischio sogni doro
Che peccato che Rischio negli ultimi anni abbia continuamente rinviato il suo ritorno sulle scene con un disco di inediti. Peccato perché il suo stile è veramente particolare. . Il rap di Rischio arriva qui…

Score

0

Che peccato che Rischio negli ultimi anni abbia continuamente rinviato il suo ritorno sulle scene con un disco di inediti. Peccato perché il suo stile è veramente particolare. Consoliamoci rispolverando...

Leggi Articolo »

EPO Il mattino ha l’oro in bocca

epo mattino bocca
Pensi a dischi immortali e ti vengono in mente i Radiohead di "Ok Computer", giusto per fare un nome a caso. Gli Epo non sono i Radiohead e non hanno mai sfornato un disco come "Ok Computer", però il loro "Il mattino ha l’oro in bocca" nonostante sia . “Il mattino ha l’oro in bocca” è un album di alternative rock con una…

Score

0

Pensi a dischi immortali e ti vengono in mente i Radiohead di “Ok Computer”, giusto per fare un nome a caso. Gli Epo non sono i Radiohead e non hanno...

Leggi Articolo »

EMILIANO PEPE Il colore dei suoni

emiliano pepe il colore dei suoni
Emiliano Pepe forse resterà un caso irrisolto (?) della discografia italiana. All'attivo un EP del 2007, con un paio di brani meravigliosi ("Ci sarà un perché" e "Voglio di più"), in questa recensione però vogliamo soffermarci su "Il colore dei suoni", album del 2011, ancora oggi un buon esempio di cosa la tradizione possa diventare se mischiata col soul e l’r&b. Voce leggera, sinuosa, quasi femminile, Emiliano Pepe qui migliora anche nella scrittura. Passato e presente trovano la loro giusta collazione in “Angela”, mentre in un brano come “Qualcosa nascerà” (in collaborazione col rapper Esa) i suoni accelerano esaltando tutte le capacità tecniche…

Score

0

Emiliano Pepe forse resterà un caso irrisolto (?) della discografia italiana. All’attivo un EP del 2007, con un paio di brani meravigliosi (“Ci sarà un perché” e “Voglio di più”), in...

Leggi Articolo »

LE CARTE 100

LE CARTE 100
Avete passione per Afterhours e Ministri? Vi piacciono le voci ruvide e quel rock che si allunga (senza sbracare) verso il pop? Allora fate un passo indietro nel 2012 e nel contempo fate un pensierino al disco di questo gruppo attivo dal 2007, formato da basso, batteria e chitarra, e che in "100" ha dimostrato di sapere come scrivere canzoni con dei testi efficaci. Tutti i brani dell’album hanno qualcosa da dire e anche la cover del mitico Rino Gaetano "Mio fratello è figlio unico", alla fine, ci sta bene in un panorama di per sé eccellente. Quello che…

Score

0

Avete passione per Afterhours e Ministri? Vi piacciono le voci ruvide e quel rock che si allunga (senza sbracare) verso il pop? Allora fate un passo indietro nel 2012 e...

Leggi Articolo »